Scuola: in Umbria si riprende regolarmente

Bando per scuole secondarie

scuola 1(umbriajournal.com) Umbria, 11 Settembre – E’ ripreso regolarmente l’inizio del nuovo anno scolastico in Umbria, come riferisce l”Ufficio scolastico regionale. Questa mattina, gli alunni  hanno varcato la soglia d’ingresso dei vari istituti scolastici. Il vicedirettore dell”Usr, Domenico Petruzzo, dichiara che in questo primo giorno di scuola non sono stati segnalati particolari problemi, anche se – precisa – va ricordato che le scuole sono autonome. Abbiamo provveduto affinchè la disponibilita’ delle risorse siano destinate a tutti gli istituti per l’inizio del nuovo anno scolastico”. Si e’ lavorato anche sulle nomine: “abbiamo definito – afferma Petruzzo – le nomine dei dirigenti scolastici vincitori dei concorsi (fino a esaurimento dei posti da assegnare,ossia 35, di cui 28 nominati nel 2012 e sette quest’anno). Portate a termine anche le esigenze sui posti di sostegno segnalati dalle scuole (con un aumento del 10 per cento circa rispetto allo scorso anno) e nominato, oltre ai docenti di ruolo, anche quelli a contratto annuale fino a esaurimento graduatorie.

 

 

Ulteriori posti saranno prerogativa delle scuole. Il ministero ha assegnato all’Umbria 9.699 posti di insegnamento, con un incremento di 25 unità. “L’attribuzione di posti – spiega il vicedirettore – ha consentito all’Ufficio di accettare quasi tutti i provvedimenti di aumento delle classi che inevitabilmente si generano a causa della mobilita” degli studenti e del numero di iscritti. Le questioni prioritarie hanno riguardato le nuove sezioni di scuola dell’infanzia per far fronte alle liste di attesa; l’aumento delle classi per le  nuove certificazioni comprovanti la disabilità degli alunni; l’autorizzazione di 6 classi serali, di cui cinque terminali, per consentire all’utenza di conseguire un titolo di studio per il mondo del lavoro. Si sta, invece, lavorando per il ridimensionamento delle scuole, perché su 150 scuole presenti nella regione, 15 ancora sono al di sotto dei parametri dimensionali prefissati. Per questo, e’ prevista una reggenza di dirigente scolastico di altro istituto.

Entro oggi finiranno anche le assegnazione dei docenti di tutte le discipline e del personale Ata negli istituti. L’anno scolastico, quindi, non dovrebbe prevedere grossi problemi tecnici. Numerose, invece, le richieste ricevute per avere più collaboratori scolastici, che però, a causa delle esigenze di contenimento di spesa, il Miur non ha potuto soddisfare”. (ANSA).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*