Scuola, dirigente Capitini, siamo pronti aspettiamo che tornino i ragazzi

Scuola, dirigente Capitini, siamo pronti aspettiamo che tornino i ragazzi

Scuola, dirigente Capitini, siamo pronti aspettiamo che tornino i ragazzi

“Siamo praticamente pronti, ultimi ritocchi, qualche sistemazione di banchi e aspettiamo che i ragazzi tornino”. E’ quanto ha detto il dirigente dell’istituto Capitini, Silvio Improta, qualche giorno prima dell’inizio dell’anno scolastico. Un anno diverso che ha richiesto uno sforzo i più a causa delle norme anti-covid-19 da rispettare.

“Abbiamo organizzato tutti gli spazi che avevamo a disposizione per accogliere in presenza i ragazzi, ci sembra importante ripartire, la fortuna – dice Improta – che questa è una scuola costruita come tale e ha degli spazi adeguati. Abbiamo trasformato alcuni laboratori in attesa di essere rifatti in aula per i gruppi più numerosi per gli altri continueranno a funzionare come laboratori di informatica”.

Sul covid-19 il dirigente dice che  tutti sono molto preoccupati: “La pandemia è ancora in atto e quindi avremo una serie di norme di sicurezza da rispettare per tutti”.

Nessun utilizzo di banchi con le rotelle: “Abbiamo chiesto al commissario Arcuri una dotazione di banchi singoli aggiuntiva, ma di quelli standard. In questa fase è bene avere le sedute fisse, in attesa dei banchi singoli ci arrangiamo con quello che c’è e andiamo avanti”.

I corsi di recupero: “Integriamo con il digitale per quanto riguarda i corsi di recupero che pomeridiani saranno fatti online per abbassare la pressione in presenza dentro l’edificio”.

L’attività didattica riprenderà a pieno regime con tutte le classi, circa 1.010 studenti. Per andare incontro alle famiglie – ha spiegato il dirigente – qui al Capitini, abbiamo lanciato due progetti in parallelo per le famiglie che ne hanno bisogno con difficoltà economiche, con più figli, c’è al possibilità di avere in comodato gratuito dalla scuola dei pc portatili e/o la dotazione di libri di testo che per le famiglie sono una spesa importante. L’altro progetto, Capitini 4.0, per la famiglie che possono c’è la possibilità di avere a casa un pc portatile della scuola con un canone di noleggio e quindi per tre anni garantisce un servizio completo che consente di lavorare da casa bene con tutti i programmi già installati per far parte della comunità digitale”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*