Palazzo Baldeschi lancia nuova offerta didattica per le scuole, esperienze digitali e interattive

Sinergia tra Fondazione CariPerugia Arte, Cooperativa Densa e la Galleria Nazionale dell’Umbria

Palazzo Baldeschi lancia nuova offerta didattica per le scuole, esperienze digitali e interattive

Palazzo Baldeschi lancia nuova offerta didattica per le scuole, esperienze digitali e interattive

Vivere il museo attraverso un’esperienza didattica innovativa, coinvolgente e digitale. La Fondazione CariPerugia Arte rinnova la propria offerta formativa dedicata alle scuole ed apre le porte del museo di Palazzo Baldeschi con nuove e coinvolgenti esperienze pensate per studenti e insegnanti di ogni ciclo scolastico, sviluppate in collaborazione con esperti anche nell’ambito dell’insegnamento e della didattica virtuale.


Fonte: Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia


L’offerta è suddivisa in due specifici programmi, uno orientato alla conoscenza delle opere appartenenti alla collezione d’arte della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia esposta permanentemente nelle sale del palazzo, l’altro focalizzato sul percorso espositivo #Incursioni che, fino al 20 febbraio 2022, presenta una selezione di venti opere provenienti dalla Galleria Nazionale dell’Umbria in dialogo con alcune della raccolta della Fondazione.

Realizzato in collaborazione con la Cooperativa Sociale DENSA e con il supporto della Cooperativa PPALCO, il primo programma – modulato sia per le scuole primarie sia per le secondarie – è incentrato sul tema del Paesaggio e porterà alla scoperta di artisti, vissuti in diverse epoche storiche, che hanno raccontato attraverso le loro opere la percezione degli ambienti osservati. Si tratta di un progetto di didattica fortemente innovativo, suddiviso in due momenti e sviluppato con esercizi e attività creative realizzate grazie all’utilizzo di piattaforme online.

Una prima fase si svolgerà direttamente a scuola. Il percorso interattivo è pensato per essere sviluppato in classe e punta ad aumentare le conoscenze storico-artistiche degli studenti attraverso l’utilizzo di strumenti digitali. Alle scuole interessate viene fornito un kit composto di scheda interattiva per gli studenti e tutorial video per facilitare i docenti nello svolgimento dell’attività in classe.

L’attività a scuola introduce gli argomenti che verranno affrontati nella successiva visita a Palazzo Baldeschi. La seconda fase avverrà proprio all’interno delle sale espositive dove gli studenti, accompagnati da un operatore museale, vivranno un’esperienza di approfondimento della collezione basata sull’apprendimento “per sfide” che li vedrà direttamente coinvolti tramite l’inserimento del proprio nickname. Gli studenti, attraverso un mix di esercizi e contenuti digitali e analogici, saranno trasportati in narrazioni, analisi, attività ludiche tra opere museali e interventi diretti. La formula utilizzata è quella del gioco, al quale si può intervenire individualmente o a squadre rispondendo a quiz o partecipando ad attività laboratoriali, così da stimolare quanto più il coinvolgimento attivo dei ragazzi nativi digitali.

Il secondo programma si focalizza invece sul percorso “#Incursioni, un dialogo fra le opere della Galleria Nazionale dell’Umbria e della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia” ed è parte dell’iniziativa la #LAGALLERIASTAFUORI/Speciale scuole, che insieme a Palazzo Baldeschi coinvolge anche il MUSA – Museo dell’Accademia Perugia, ovvero i due spazi museali dove sono attualmente esposte alcune opere della Galleria Nazionale dell’Umbria, temporaneamente chiusa per riallestimento.

Ritratto d’artista

Il gioco dell’apparire, è il percorso rivolto alle scuole primarie e prevede un laboratorio dedicato ai celebri ritratti di Gian Lorenzo Bernini, Pier Francesco Mola e Pietro Martire Neri. Per disegnare un volto umano e comprenderne gli aspetti fisici, ma anche gli elementi psicologici e sociali, è necessario prima osservarlo; l’attività prevede poi di lavorare su una copia del ritratto, in cui il volto è riprodotto soltanto per metà.

E’ indirizzato invece alle scuole secondarie di I grado PAESAGGI DI STORIE/Dai paesaggi ideali alle vedute storiche, incentrato sulle opere di Pietro Montanini, ammirato soprattutto per i suoi dipinti di paesaggio. Dopo aver approfondito la storia e lo stile dell’artista barocco, immergendosi nei suoi avvolgenti paesaggi attraverso un’osservazione guidata, i ragazzi potranno scrivere, in gruppo, la “loro” storia e leggere gli elaborati confrontandosi con gli altri.

Per le scuole primaria e secondaria di I e II grado sono inoltre previsti itinerari guidati alla mostra #Incursioni, che sottolinea i rapporti fra le opere e gli artisti presenti nelle due collezioni e la varietà dei generi pittorici. Tra gli autori presenti: Giacinto Boccanera, Pietro Montanini, Giovanni Baglione e Valentin de Boulogne, Giovanni Antonio Scaramuccia, Gian Domenico Cerrini, Pietro da Cortona e Gian Lorenzo Bernini.

L’offerta didattica con i dettagli dei due programmi, e i relativi costi, è consultabile sul sito www.fondazionecariperugiaarte.it dove si trovano anche le informazioni per le prenotazioni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*