Notte Europea dei ricercatori 2020: oltre 60 eventi online

 
Chiama o scrivi in redazione


Notte Europea dei ricercatori 2020: oltre 60 eventi online

L’Università degli Studi di Perugia anima la Notte dei ricercatori: per il settimo anno consecutivo venerdì 27 novembre prossimo l’Ateneo partecipa a Sharper – Notte Europea dei ricercatori, la maratona di eventi di comunicazione scientifica divulgativa coordinata da Psiquadro, quest’anno online in contemporanea da 13 città italiane.  

© Protetto da Copyright DMCA

La cerimonia di taglio del nastro virtuale, alla quale interverrà il Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, Prof. Maurizio Oliviero, insieme agli altri rettori delle Università coinvolte del progetto, si svolgerà venerdì 27 novembre, dalle 9.30 alle 10. 

Il contributo dell’Università degli Studi di Perugia a Sharper, in realtà, non si limita ad una notte: già da lunedì, infatti, e fino al 28 novembre, sono previsti oltre 60 eventi online frutto del variegato contributo di più di 200 docenti e ricercatori dello Studium, attivi sia a Perugia che presso il Polo Scientifico Didattico di Terni.  

“La ricerca universitaria pubblica rappresenta uno degli strumenti fondamentali grazie ai quali poter costruire un presente e un futuro migliori, all’insegna dell’equità sociale e della condivisione scientifica – ha evidenziato il Magnifico Rettore Prof. Maurizio Oliviero -. Promuovere la ricerca significa innanzi tutto alimentare la curiosità e l’amore per la conoscenza e compito dell’Università, luogo per eccellenza di nascita e diffusione dei saperi, è anche quello di stimolare questi sentimenti nei ricercatori di domani. Sharper rappresenta in tal senso una straordinaria occasione, per cui il mio ringraziamento va a tutti coloro, universitari e non che, anche in momenti particolari e delicati come quelli che stiamo vivendo, si sono messi a disposizione per realizzare questo evento.” 

Il Professore Roberto Rettori, Delegato del Rettore alla comunicazione scientifica ha dichiarato: “A Perugia e Terni, l’Ateneo oltre ad aver coinvolto tutti i dipartimenti ed un gran numero di ricercatori, ha stimolato e coordinato una fitta rete di partner dando vita ad un programma di decine di attività, tutte realizzate online in ottemperanza alle disposizioni nazionali per fronteggiare l’emergenza COVID.

L’Università è un incubatore per la ricerca scientifica e un vettore per la comunicazione della ricerca, intesa come un atto di condivisone e responsabilità. Un impegno con il quale si sottolinea il ruolo culturale e politico che docenti, ricercatori, studenti e cittadini insieme possono e devono giocare nella crescita sociale e nella costruzione di una nuova visione del mondo e della comunità globale del futuro. Per questo il tema di SHARPER 2020 è la passione dei ricercatori per le sfide sociali legate al raggiungimento degli obiettivi di Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile”. 

Per conoscere e prenotare la partecipazione agli eventi organizzati dai ricercatori attivi a Perugia, accedere dalla pagina http://www.sharper-night.it/sharper-perugia/; per le iniziative coordinate dal Polo di Terni, invece, dalla pagina http://www.sharper-night.it/sharper-terni/

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*