Nasce una nuova realtà all’Unipg: UNIVOCA – La voce degli universitari

 
Chiama o scrivi in redazione


Nasce una nuova realtà all’Unipg: UNIVOCA - La voce degli universitari

Nasce una nuova realtà all’Unipg: UNIVOCA – La voce degli universitari

Grande entusiasmo alla presentazione della nuova associazione UNIVOCA nata dalla volontà di alcuni studenti universitari di creare una realtà pienamente autonoma e indipendente da qualsiasi logica politica all’interno dell’università. UNIVOCA, come afferma lo slogan stesso dell’associazione, vuole porsi l’obiettivo di rappresentare all’interno degli organi dell’ateneo la voce di tutti gli studenti universitari al di là dei colori politici, ma con l’unico intento di realizzare i progetti che possano migliorare la qualità della vita dello studente.

Melania Coulon, senatrice accademica in carica, afferma che già in questi anni sono stati realizzati diversi progetti da parte dei vari rappresentanti degli studenti tra i quali l’App. universitaria, il libretto elettronico e la settimana bianca universitaria.
Sottolinea, inoltre, che questa nuova lista, che si presenterà  alle prossime elezioni universitarie del 4-5 dicembre, nasce con l’intento di rappresentare la voce di tutti quegli studenti che vogliono contribuire a migliorare i vari servizi offerti dall’Unipg per cercare di riportarla al pari dei migliori atenei d’Italia.

Anche Alessandro Fanini, portavoce dell’associazione ed attuale rappresentante del nucleo di valutazione, afferma l’importanza di partecipare attivamente alla propria vita universitaria che non deve quindi limitarsi al mero superamento degli esami, ma invece deve essere vista come un momento di crescita personale oltre che formativa.

Insomma l’entusiasmo non è sicuramente mancato in questo primo incontro, ma siamo soltanto all’inizio di questa nuova tornata elettorale che vedrà protagoniste le varie associazioni univeristarie e, come già dimostrato in questi anni passati, una cosa è certa: sarà una battaglia senza esclusione di colpi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*