Meccanica e meccatronica Itis Umbria si arricchisce di nuovo corso

 
Chiama o scrivi in redazione


Meccanica e meccatronica Itis Umbria si arricchisce di nuovo corso

Meccanica e meccatronica Itis Umbria si arricchisce di nuovo corso

“L’ offerta formativa di istruzione tecnica superiore Its dell’ Umbria si arricchisce di un secondo percorso nell’ ambito del sistema meccanica/meccatronica con specializzazione nello sviluppo di tecnologie delle imprese 4.0, rispondendo alla domanda di competenze necessarie per i processi di innovazione delle imprese umbre e ai fabbisogni occupazionali. Salgono così a sette i percorsi biennali programmati per il 2019-2021 in ambiti strategici per la nostra regione”. È quanto sottolinea il presidente della Regione Umbria, Fabio Paparelli.

Il nuovo percorso – rileva – verrà finanziato grazie anche alla premialità nella ripartizione dei fondi statali per gli Its che l’ Umbria ha ottenuto grazie agli eccellenti risultati in termini occupazionali. I percorsi di istruzione tecnica superiore infatti, dal 2011 ad oggi, hanno garantito l’ inserimento lavorativo a una media dell’ 80 per cento dei giovani diplomati, ponendoci ai vertici a livello nazionale“.

“All’ Umbria – spiega, in un comunicato della Regione – il Miur, il Ministero dell’ Istruzione, Università e ricerca, ha recentemente assegnato, con riferimento all’ esercizio finanziario 2019, circa 965mila euro, di cui ben il 30 per cento, oltre 307mila euro, a titolo di premialità, da destinare agli Its per l’ attivazione di nuovi percorsi”.

Accogliendo la proposta della Fondazione Its Nuove tecnologie per il made in Italy, che attua l’ offerta formativa Its sul territorio regionale – aggiunge – sulla base dei fondi statali e regionali disponibili, la Giunta regionale ha deliberato l’ avvio di un ulteriore percorso con il profilo ‘ tecnico superiore per l’ automazione e i sistemi meccatronici con specializzazione nello sviluppo di tecnologie delle imprese 4.0′ con sede Perugia e Foligno”.

“La Regione Umbria – ricorda il presidente Paparelli – ha investito e investe molto per la formazione sulle nuove tecnologie per il made in Italy e le nuove tecnologie della vita, in stretto collegamento con il mondo delle imprese, il mondo della scuola, Università e ricerca, il mondo del lavoro così da garantire percorsi di istruzione connessi alle vocazioni del territorio, rispondenti ai fabbisogni di crescita e occupazione. In ordine alla programmazione Its dei bienni 2015-2017, 2016-2018, 2017-2019 e 2018-2020 sono state assegnate dalla Regione – evidenzia -risorse pari ad oltre 5 milioni e mezzo di euro, con un’ integrazione per il biennio 2019-2021 di 1 milione e 560mila euro, nell’ ambito della programmazione del Por Fse-Fondo sociale europeo, mirata al potenziamento dei percorsi di istruzione tecnica superiore con l’ obiettivo di migliorarne la qualità e l’ efficacia e di aumentare ulteriormente la partecipazione e la riuscita specie per i gruppi svantaggiati”.

“La Regione Umbria – sottolinea il presidente Paparelli – visti i lusinghieri risultati occupazionali raggiunti dai percorsi Its fin dalle prime edizioni, intende incrementare e sviluppare ulteriormente l’ offerta formativa regionale nella direzione della qualità e dell’ innovazione”. Con delibera di Giunta regionale (DGR n. 575 del 06/05/2019) si è dato, quindi, avvio – continua il comunicato – al percorso di concertazione istituzionale, previsto dalla normativa nazionale, per la definizione del nuovo Piano Triennale Territoriale per il periodo 2020-2023 (bienni 2020-2022, 2021-2023, 2022-2024).

Tale attività – spiega il presidente – svolta in collaborazione con Università, imprese, istituti superiori, organismi di formazione e centri di ricerca, anche sulla base delle proposte formulate dalle Province con riferimento ai loro piani di programmazione nonché di confronto con le parti sociali, ha lo scopo di valutare la costituzione di nuove Fondazioni che possano attuare in prospettiva percorsi negli ambiti individuati e coerenti con le vocazioni territoriali, in particolare nelle Aree Tecnologie innovative per i beni e le attività culturali – turismo e Tecnologie dell’ informazione e della comunicazione”.

Questi i sette percorsi biennali Its programmati per il biennio 2019-2021 in Umbria. Area delle nuove tecnologie per il made in Italy Sistema meccanica/meccatronica: due corsi per Tecnico superiore per l’ automazione e i sistemi meccatronici con specializzazione nello sviluppo di tecnologie delle imprese 4.0 (sede di Perugia – Foligno); Tecnico superiore per l’ automazione e i sistemi meccatronici (sede di Perugia – Foligno); Tecnico superiore per l’ automazione e i sistemi meccatronici (sede di Terni – Foligno). Sistema agro-alimentare: Tecnico superiore responsabile delle trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriale (sede di Perugia). Sistema casa: Tecnico superiore per l’ innovazione e la qualità delle abitazioni (sede di Perugia). Area delle nuove tecnologie della vita Sistema biotecnologie industriali e ambientali: Tecnico superiore per la ricerca e lo sviluppo di prodotti e processi a base biotecnologica (sede di Terni).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*