Liceo Alessi, ufficio scolastico regionale boccia decisioni preside su coronavirus

 
Chiama o scrivi in redazione


Liceo Alessi, ufficio scolastico regionale boccia decisioni preside su coronavirus

Liceo Alessi, ufficio scolastico regionale boccia decisioni preside su coronavirus

La protesta degli studenti del Liceo Alessi, che venerdì hanno manifestato contro l’operato della preside, continua perché i problemi elencati dagli studenti sono diversi. Primo tra tutti i provvedimenti «restrittivi» della preside, in materia di coronavirus e poi la sua assenza (in contemporanea è docente presso l’Università Gregoriana di Roma). I ragazzi, come noto, rivendicano una presenza maggiore della preside a scuola.

I ragazzi chiedono che vengano ripristinate le giornate flessibili e le attività extracurricolari, sospese «per un eccesso di zelo nel rispondere all’emergenza medica nazionale».

Altre dimissioni: Dopo quelle dei componenti dello staff di presidenza, ci sono state a catena le dimissioni dei docenti che ricoprono vari ruoli delle funzioni strumentali. In tutto cinque figure che hanno lasciato l’incarico.

L’ufficio Scolastico Regionale si è mosso e avrebbe bocciato il contestato provvedimento della dirigente. «Dalla professoressa Laura Carmen Paladino è arrivato un timido segnale di disponibilità al confronto – avrebbero riferito i rappresentanti ai colleghi, durante le assemblee di classe – ma non è sufficiente. Per questo lunedì si torna a trattare».

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*