Itis Perugia, causa covid, tre lezioni in presenza e tre a distanza

 
Chiama o scrivi in redazione


Itis Perugia, causa covid, tre lezioni in presenza e tre a distanza

Itis Perugia, causa covid, tre lezioni in presenza e tre a distanza

“Il nostro istituto ha già redatto il piano lezioni. Ogni classe farà tre giorni in presenza e tre a distanza, così a scuola quotidianamente arriveranno soltanto 850-900 studenti e questo permetterà di alleggerire anche le linee dei trasporti”: a dirlo all’Agenzia nazionale di Stampa associata, è Rita Coccia, preside dell’Itis “Volta” di Perugia e vicepresidente nazionale dell’Associazione nazionale presidi.

“Data la nuova emergenza Covid – aggiunge -, credo che la didattica suddivisa tra il 50% in presenza e il 50% a distanza sia un giusto compromesso tra diritto all’istruzione e diritto alla salute. Anche se resto convinta che la scuola oggi sia uno dei luoghi più sicuri che ci siano per i nostri ragazzi”.

“Se sia stato giusto o meno da parte della Regione decidere per il 50% della didattica a distanza non spetta a me dirlo – spiega Coccia -, certo è che andava scongiurata la chiusura totale degli istituti e quindi penso che questo possa essere ritenuto un buon compromesso”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*