Federconsumatori contro la chiusura delle scuole in Umbria

 
Chiama o scrivi in redazione


Federconsumatori contro la chiusura delle scuole in Umbria

Federconsumatori contro la chiusura delle scuole in Umbria

La scuola è una priorità , il danno della loro chiusura significa disastro sociale, ripiegamento in case disuguali, ingiustizia che discrimina, impedendo la partecipazione alle lezioni a quei bambini che abitano spazi sovraffollati, privi di Wi-Fi e computer”. le scuole potrebbero essere presidio anche di informazione sanitaria e prevenzione per tutta la comunità. Restano sempre l’unico luogo del riscatto, della possibilità”

Scuole medie chiuse, la Tesei pronta a prorogare ordinanza ?
Federconsumatori è nettamente contrario alla chiusura delle scuole  medie .La decisione di prorogare ulteriormente la chiusura delle scuole medie in Umbria ,nonostante le diverse indicazioni del governo nazionale e  del personale scolastico, rischia di avere ripercussioni molto pesanti, non solo sui ragazzi, privati ancora una volta della didattica in presenza, ma anche sulle famiglie, vista la quasi totale mancanza di strumenti di copertura per lavoratrici e lavoratori che devono gestire i figli a casa”.
  • Federconsumatori chiede di rendere pubbliche le evidenze epidemiologiche specifiche (cioè  i dati di come la chiusura totale delle scuole medie incida sull’andamento del contagio) che “hanno condotto ad un provvedimento così pesante per ragazzi e famiglie”“
Il personale scolastico quest’estate ha fatto un grandissimo lavoro,tentando ogni strada percorribile per riprendere le lezioni in presenza,non si poteva rinunciare a priori,perchè-come dice il professor Roberto Vecchioni-l “a scuola non è guardare uno schermo.La scuola non è fatta di materia,ma di persone”
CONTRO l’ipotesi avanzata oggi su alcuni organi d’informazione,di una ripresa delle lezioni in presenza ,il 4 gennaio 2021,Federconsumatori auspica una forte mobilitazione di tutti soggetti interessati: studenti, genitori,personale scolastico, con  appuntamento sotto la sede del Consiglio Regionale dell’Umbria  al motto LA SCUOLA SI FA A SCUOLA.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*