Covid scuola Borgo XX Giugno Perugia, classi in quarantena, istituto precisa

Alla luce delle notizie pubblicate, anche erroneamente, sulle testate locali, si rende necessario fare alcune precisazioni:

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid scuola Borgo XX Giugno Perugia, classi in quarantena, istituto precisa

«In tutto l’Istituto comprensivo “Perugia 3” vengono seguite tutte le procedure previste dai protocolli anti Covid: ancor prima della lettera dei rappresentanti di ieri e proprio in considerazione dell’evolversi improvviso della situazione, ero in stretto contatto il referente Usl Umbria 1, dottor Abbritti e il sindaco di Perugia, Andrea Romizi per individuare la migliore gestione e soluzione della situazione. I contatti sono proseguiti anche oggi e sulla base dei dati è stata presa una decisione che, peraltro, non spetta a me, in quanto dirigente, ma è frutto di un’attenta analisi dei dati da parte delle autorità competenti».

  • A scrivere in redazione è la dirigente scolastica del Perugia 3, Simonetta Zuccaccia, a seguito delle comunicazioni riportate dalla stampa in merito al cluster di coreonavirus presente nella scuola.
COSA E' SUCCESSO
Dieci classi su dodici in isolamento. E’ quello che accade alla scuola elementare XX Giugno, a Perugia. Il sindaco Andrea Romizi, sentiti Asl e dirigente, ha deciso di chiudere tutto l’istituto già da lunedì. Su 21 insegnanti ben 13 sono in isolamento o positivi. E ci sarebbe un focolaio anche alla materna. I genitori arrabbiatissimi, pare che ci sarebbero state delle mancanze nella comunicazione, hanno scritto al dirigente scolastico e al sindaco, per evidenziare come la situazione si sia «notevolmente aggravata, e al momento non garantisce più la salvaguardia dei docenti, degli studenti e delle famiglie». I positivi non sono tantissimi, ma distribuiti su molte classi. Alcuni genitori hanno annunciato che si rivolgeranno alla procura della repubblica per denunciare quella che hanno definito scarsa tempestività nelle comunicazioni. Qualche genitore ha fatto il tampone autonomamente, altri usufruendo dell’accordo per i test in farmacia. In molti casi è emersa la positività. Per altri si tratta solo di rimanere in isolamento e attendere la ripresa delle lezioni.
© Protetto da Copyright DMCA

«Abbiamo attivato – è riportato nel dispaccio -, ogni qual volta che si è reso necessario, il protocollo dei tamponi tramite servizio pubblico, come attesta il carteggio con l’Usl; siamo sempre stati in diretta e costante comunicazione con il referente Usl Umbria 1, dottor Abbritti; non c’è mai stato alcun ritardo nelle informazioni ai genitori. Fra l’altro – aggiunge -, alla lettera a firma dei rappresentanti di classe pervenuta nella giornata di sabato 23 gennaio, ho risposto alle 23.50 dello stesso giorno, dopo una riunione con il dottor Abbritti e con il sindaco di Perugia, Andrea Romizi».

La dirigente, aggiunge che vorrebbe “sottolineare che la maggior parte dei casi positivi che si sono verificati a scuola, come attestato dalla stessa Usl, proviene da fuori del contesto scolastico e su questo vorrei fare un appello, ancora una volta, a tutti perché si faccia massima attenzione e si rispettino le regole“.

«La scuola, non solo, ha sempre attivato tutti gli strumenti di prevenzione a contrasto del Covid – fa notare – e sanificato gli ambienti quando necessario, ma ha anche messo in condizione i bambini in quarantena di seguire, fin da subito, le lezioni in dad e consegnato, a quelle famiglie che lo richiedevano, i computer».

E chiude dicendo che il Perugia 3 non ha “mai sottovalutato questa pandemia, né le misure o l’iter che occorre seguire in questi casi, tuttavia deve esserci da parte di tutti, correttezza e responsabilità nei comportamenti, proprio per evitare che i contagi si propaghino così celermente”.


IL COMUNICATO DELL’USL UMBRIA 1

In merito ai casi di positività al coronavirus riscontrati nella Scuola dell’Infanzia e nella Scuola Primaria XX Giugno di Perugia e che hanno creato comprensibile preoccupazione in molti genitori, l’Usl Umbria 1 comunica che, da subito, la situazione è stata gestita con la massima attenzione, anche grazie alla stretta collaborazione con l’Istituto scolastico. Accertati i casi positivi, sono stati immediatamente presi i provvedimenti ritenuti necessari, compresa la quarantena dei contatti scolastici e l’effettuazione, nel più breve tempo possibile, dei tamponi.

La situazione epidemiologica della scuola, comunque, continua ad essere monitorata e, visto che le classi attualmente poste in quarantena sono numerose, nell’attesa di avere un quadro più chiaro, è stato proposto al sindaco di Perugia, Andrea Romizi, di predisporre la chiusura della scuola per 7 giorni. Intanto, l’Usl Umbria 1 ha programmato uno screening con test antigenici quantitativi da effettuare presso la sede scolastica per tutti coloro che, al momento, non sono stati posti in quarantena perché non rientravano all’interno delle classi direttamente coinvolte.


Con ordinanza n. 73 del 24.01.2021 è stata disposta la chiusura della scuola dell’infanzia e della scuola primaria XX Giugno per casi di positività da Covid-19 per 7 giorni.

Sin dalla giornata di ieri l’Amministrazione è stata in continuo contatto con la scuola nella persona della Dirigente dell’Istituto Comprensivo Perugia 3, Dott.ssa Zuccaccia, per affrontare la migliore gestione e soluzione della situazione. I contatti sono proseguiti anche oggi e sulla base dei dati è stata presa la decisione, frutto di un’attenta analisi dei dati da parte delle autorità competenti, di chiudere le due scuole.

Da parte della Dirigente Zuccaccia si ribadisce che “è stato attivato, ogni qual volta che si è reso necessario, il protocollo dei tamponi tramite servizio pubblico, come attesta il carteggio con l’Usl; siamo sempre stati in diretta e costante comunicazione con il referente Usl Umbria 1, dottor Abbritti; non c’è mai stato alcun ritardo nelle informazioni ai genitori.”

Come da nota della Usl Umbria 1 si comunica che è in programmazione lo screening effettuato mediante l’esecuzione di tamponi quantitativi (CLEIA) presso i locali della scuola con il coinvolgimento di tutti i soggetti ad oggi non sottoposti a quarantena.

Link ordinanza https://www.comune.perugia.it/articoli/ordinanza-n-73-del-24-01-2021
che “in tutto l’Istituto Comprensivo Perugia 3 vengono seguite tutte le procedure previste dai protocolli anti Covid.”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*