Covid, rientro in classe per studenti dopo le feste? E’ scontro!

 
Chiama o scrivi in redazione


Covid, rientro in classe per studenti dopo le feste? E' scontro!

Covid, rientro in classe per studenti dopo le feste? E’ scontro!

Ingressi scaglionati per gli alunni delle superiori: dalle 8 alle 13 e dalle 9 alle 14; 50% in presenza e 50 in didattica a distanza come era stato all’inizio della seconda ondata del Coronavirus. Sono alcune delle proposte discusse giovedì in un summit in prefettura. Tra i partecipanti Protezione civile, Ufficio scolastico regionale, Anci e aziende di trasporto e organizzazioni sindacali confederali, oltre a Anp e Dir e i Prefetti di Perugia e Terni, rispettivamente Armando Gradone e Emilio Dario Sensi. Lo riporta oggi il Corriere dell’Umbria.

© Protetto da Copyright DMCA

Gli ingressi scaglionati non sono stati accolti dai dirigenti scolastici e dai rappresentanti delle altre categorie delle scuola che hanno avanzato l’altra ipotesi, quella del 50% in presenza e 50 in didattica a distanza.

Tra le problematiche quelle legate all’organizzazione dell’attività didattica, quella dei trasporti e i lunghi spostamenti da fare per per andare a scuola e tornare, ma anche per i docenti che insegnano in più classi e in più scuole.

A fronte di questa serie di reali criticità presidi e rappresentanze sindacali hanno proposto l’alternanza a metà tra dad e didattica in presenza e non “perché sia la migliore soluzione ma quella al momento più praticabile”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*