Comune Perugia, interventi per 145mila euro per plessi scolastici

Comune Perugia, interventi per 145mila euro per plessi scolastici, progetti di adeguamento di alcune scuole

Comune Perugia, interventi per 145mila euro per plessi scolastici

La giunta, nel corso della seduta del 4 agosto, ha approvato tre delibere, illustrate dal vice sindaco ed assessore alle politiche scolastiche e giovanili Gianluca Tuteri, per interventi di adeguamento di alcuni plessi scolastici.

I progetti esecutivi licenziati riguardano:

-il rifacimento del muro di sostegno presso la scuola primaria Rodari di San Marco (65mila euro);

-la realizzazione di un nuovo blocco di servizi igienici presso la scuola primaria di Colombella (55mila euro);

-l’abbattimento delle barriere architettoniche presso vari edifici scolastici. Sotto quest’ultimo profilo le opere riguarderanno l’adeguamento dell’ingresso pedonale della scuola dell’infanzia Alfieri, della scuola dell’infanzia di via Quieta e della secondaria di primo grado San Paolo di viale Roma.

LEGGI ANCHE – Scuola, firmato il decreto, 1538 assunzioni, ma non risolve problema precariato

Ed ancora si procederà alla creazione di due aule con trattamento acustico specifico presso la  primaria “Comparozzi” e la secondaria di I grado San Martino in Campo. Infine verrà realizzato un bagno attrezzato per persone diversamente abili ed un montascale per raggiungere l’aula di attività motorie presso la primaria Calzoni di San Martino in Colle.

Tutti gli interventi sono finanziati con risorse proprie del Comune di Perugia.

“L’attenzione dell’Amministrazione comunale nei confronti del tema dell’edilizia scolastica resta altissima – sottolinea il vice sindaco Gianluca Tuteri – perché abbiamo la volontà di intervenire progressivamente su tutti i plessi scolastici presenti sul vasto territorio perugino con l’obiettivo di renderli più accoglienti e sicuri per i nostri ragazzi. Il “piano-scuole” non si ferma nemmeno ora che l’attività didattica è ferma ed anzi quella delle vacanze estive è l’occasione giusta per dare corso a questi importanti lavori che riguarderanno ben 8 edifici. Ciò in vista dell’ormai imminente inizio del nuovo anno scolastico 2021-2022 che, ci auguriamo, sia all’insegna della piena ripresa dell’attività in presenza e del ritorno progressivo alla normalità”.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*