Challenge #reloadumbria, ieri l’evento conclusivo con la presentazione dei progetti vincitori

Challenge #reloadumbria ieri evento conclusivo presentazione progetti

Challenge #reloadumbria, ieri l’evento conclusivo con la presentazione dei progetti vincitori

Si è tenuto ieri, 8 settembre 2021, nella sede dell’incubatore di Sviluppumbria a Foligno, l’evento conclusivo della Challenge #ReloadUmbria, un progetto completamente orientato ai giovani, alle loro idee, alla volontà di valorizzare quell’innovazione che nasce tra le aule o i laboratori di scuole e università e in cui spesso pochi credono veramente.

#ReloadUmbria è un progetto di open innovation, che punta a promuovere progetti di innovazione in sette settori strategici dell’economia umbra: meccanica, chimica, tessile, trasporti e logistica, agroalimentare, turismo ed emergenza Covid.

La Challenge, rivolta a giovani innovatori e startupper, ha riscosso un enorme successo ed ha raccolto 37 idee innovative. L’iniziativa, promossa dalla Regione Umbria, è coordinata da Sviluppumbria, con la collaborazione del Parco Agroalimentare 3 A e patrocinata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dalla Camera di Commercio dell’Umbria e dagli ITS Umbria Academy.

Esempio di quanto possa essere efficace la collaborazione tra pubblico e privato nel mondo dell’innovazione, il progetto è stato inoltre fortemente sostenuto da numerose communities, associazioni di categoria ed aziende, che hanno partecipato con entusiasmo durante tutta la durata del progetto.

Nell’evento di ieri, i soggetti vincitori per ciascun settore hanno presentato le loro soluzioni davanti ad una platea di associazioni di categoria, aziende partner e istituzioni, mettendosi in gioco con dei veri e propri “elevator pitch”, rigorosamente a tempo, come fossero concretamente di fronte a un gruppo di potenziali imprenditori.

Il programma continuerà nelle prossime settimane con un importante momento di formazione, rivolto a tutti. Partecipanti e vincitori della Challenge potranno infatti beneficiare di un mentoring specifico in funzione del grado di maturazione dell’idea e del matching con le imprese che vorranno implementare le idee proposte.

I progetti vincitori presentati ieri sono stati, per la general challenge: oVRlimit, Circular Economy Academy, Ouverture-naturAccesibile Umbra, Renova Vitis, The Stock Company e MECH&SHARE, e, per la start-up challenge: Red Lynx Robotics, Parking my Car, Minervas, Sybilla, Luna Geber Engineering, Userbot, Frieco.

All’esito dell’evento, aziende e associazioni partner hanno tutte rappresentato un forte entusiasmo per aver preso parte all’iniziativa ed auspicato che sia solo la prima di una serie di attività analoghi che riescano effettivamente a stimolare il territorio all’innovazione.

Per l’Assessorato regionale allo Sviluppo economico, i giovani e l’innovazione sono al centro del rilancio del tessuto regionale: di grande stimolo vedere tanti giovani e startupper pronti a mettersi in gioco e ad accogliere la sfida che la Regione voluto lanciare loro; l’energia creativa dei giovani deve essere canalizzata.

La Challenge, secondo l’Assessorato, ha rappresentato un primo momento di sperimentazione nella regione di un modello nuovo di contaminazione delle idee in un’ottica di open innovations che, in sinergia con il bando regionale “Smart-up”, pone al centro delle strategie umbre i processi di innovazione. La missione dell’Umbria è quella di diventare una “regione per giovani”, terra di opportunità. Le aziende chiedono innovazione e le istituzioni devono saper supportar questa domanda, favorendo processi che coprano tutti i vari momenti del ciclo di vita delle invenzioni.

 
Chiama o scrivi in redazione


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*