Agenzia delle Entrate e Consulenti del lavoro dell’Umbria – Siglata a Perugia l’intesa sui servizi telematici

(Uj.com3.0) PERUGIA – Un canale di comunicazione telematico per dialogare con l’Agenzia delle Entrate e per usufruire dei servizi di assistenza e informazione normalmente erogati presso gli uffici territoriali. Questo l’obiettivo degli accordi stipulati nella mattinata del 13 maggio tra Direzione regionale dell’Umbria dell’Agenzia delle Entrate, Ordine del Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro della provincia di Perugia e Ordine del Consiglio Provinciale dei Consulenti del Lavoro della provincia di Terni.

Servizi telematici e comunicazioni più veloci con la Pec – Le intese mirano a promuovere tra gli iscritti l’utilizzo dei servizi telematici per agevolare l’adempimento degli obblighi fiscali. Il protocollo segue l’accordo quadro siglato a livello nazionale e punta a garantire una semplificazione dei rapporti tra Agenzia e consulenti attraverso un maggiore utilizzo dei canali informatici, tra cui Civis, che consente la trattazione via web delle comunicazioni di irregolarità e delle cartelle esattoriali inviate ai contribuenti. Promosso, inoltre, l’utilizzo delle caselle dedicate di posta elettronica certificata. Un vantaggio sia per gli intermediari, che possono così evitare inutili spostamenti e code agli sportelli, sia per l’Agenzia, che può ottimizzare l’utilizzo delle proprie risorse a vantaggio di tutti i contribuenti.

Gli impegni – L’accordo prevede da un lato che gli Ordini si attivino per promuovere l’utilizzo degli strumenti telematici tra i propri iscritti, dall’altro che l’Agenzia si impegni a fornire risposta alle richieste di assistenza inviate telematicamente dai consulenti entro un massimo di 10 giorni lavorativi. Per le questioni non risolvibili via web, invece, sarà possibile ottenere assistenza prioritaria direttamente presso gli uffici territoriali prenotando un appuntamento tramite canale riservato, denominato “Cup Convenzioni”, accessibile dalla piattaforma Entratel.

È inoltre previsto un osservatorio regionale, costituito da rappresentanti di entrambe le organizzazioni, per monitorare l’efficacia dell’intesa e realizzare iniziative congiunte di formazione per una più ampia diffusione dei servizi telematici forniti dalle Entrate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*