Esilarante spot di Francesco Lancia, Umbria diventa regione estera: Umbirya 🔴 IL VIDEO

 
Chiama o scrivi in redazione


Esilarante spot di Francesco Lancia, Umbria diventa regione estera: Umbirya

E’ scoppiata la polemica per la possibilità di viaggiare all’estero durante le feste di Pasqua, mentre gli spostamenti tra regioni italiane restano al contrario vietati. Il ternano Francesco Lancia commenta la notizia ai microfoni del Trio Medusa proponendo con la consueta ironia una soluzione smart“Facciamo diventare le regioni estero!”. Per Francesco Lancia si potrebbe realizzare una proposta ed ha fato un esempio con la sua regione, l’Umbria, anzi no, l’Umbirya.

“Se si può andare all’estero, ma non nelle nostre regioni, ma rendiamo le nostre regioni estere – commenta ai microfoni Francesco Lancia – mettiamo il controllo dei passaporti alla frontiera, i tamponi all’entrata e all’uscita, cambiamo il nome alle regioni e facciamole diventare estere. Prendiamo la mia regione (l’Umbria), gli cambi nome e diventa l’Umbirya e poi la vendi come se fosse estero”.


Lo spot originale nella pagina degli Incredibili da Terni


In Umbirya è troppo facile arrivarci, non c’è nessun problema. “Mettiamo un aereo da Fiumicino che non decolla, fa la E45. Viste le buche è capace che qualche minuto di volo lo fai comunque”.

Vi piace andare all’estero perché vi piace mangiare male? “Ma nessun problema cucineremo un po’ più de m….da. In Umbirya metteremo la ghiaia nei salami ottenendo quello che in Germania chiamano wurstel”. 

Andate all’estero perché vi manca il non capire la lingua? “Ma siete mai stati a Gualdo Tadano? (Gualdo Tadino ndr), senza traduttore se vi sentite male vi tocca morì, Sapete cosa vuol dire sta ‘ntol tuo? Significa Lookdown: sta dentro il tuo”

Andate all’estero per i quartieri a luci rosse e la prostituzione legale? “Ma ragazzi in Umbirya c’è la Maratta avenue. Immaginate Amsterdam, ma in mezzo ai boschi in salita”.

Andate all’estero perché vi piace incontrare culture diverse? “Ma voi sapete che Terni e Perugia sono due civiltà completamente diverse, con usi e costumi diversissimi, ma adesso non dico qual è quella più avanzata, ma nella storia dell’uomo c’è l’età dell’acciaio e non l’età del cioccolato”.

Andate all’etero perché mi piace vedere monumenti bizzarri? “A Terni non riuscirete a dare alcun senso a quello che vedete. In piena città c’è una canna da pesca gigante in acciaio e alla stazione una pressa”.

Andate all’estero per cercare l’anima gemella? “Ma venite in Umbirya, se vi piace il salame, c’è Norcia, se vi piace la picchia c’è la lenticchia, tutti a Castelluccio”.

Andate all’estero perché vi piacciono le città romantiche? “Ma a Terni c’è San Valentino”.

Andate all’estero perché vi piace vivere un esperienza forte? “Ma venite a far un turno all’acciaieria”.

Andate all’estero in pellegrinaggio spirituale? “In Umbirya c’è San Francesco di Assisi, Santa Rita da Cascia, San Benedetto da Norcia. Scherza con i santi ma lascia stare quelli umbri, son boni e cari, ma ti danno ‘na roncolata sacra”.

Insomma, andate all’estero perché i servizi funzionano meglio? “E lì avete ragione. Se proprio dovete andare all’estero, venite in Umbria: Umbirya lu place to be (lu posto dove stare)”.


Lo spot originale nella pagina degli Incredibili da Terni


Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*