VIOLENZA SESSUALE A PERUGIA, RISCHIA DI PERDERE UN OCCHIO

Santa Maria della Misericordia

ospedale_perugia_santa_maria_misericordia(UJ.com3.0) PERUGIA – Una ragazza perugina di appena vent’anni, all’alba di ieri, è stata ricoverata in ospedale in gravi condizioni dopo essere stata selvaggiamente picchiata e stuprata da un uomo sulle cui tracce sono ora i carabinieri del comando provinciale di Perugia. Il fatto è accaduto in via Eugubina, a pochi passi dal centro storico all’interno di un’abitazione. I contorni della vicenda sono però ancora da chiarire e sono in corso indagini da parte dell’Arma. Si lavora, ovviamente, con grande delicatezza vista la gravità del caso. La vicenda, ancora avvolta nel massimo riserbo, sarebbe avvenuta sabato notte.

Non si sa se a dare l’allarme sia stata la stessa ragazza, una volta liberata, oppure dei passanti ai quali potrebbe aver chiesto aiuto. Sul posto sono comunque arrivate l’ambulanza del 118 e una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri. Gli operatori dell’ambulanza hanno trasportato la giovane d’urgenza in ospedale dove è stata subito medicata.

Secondo i primi referti medici, la ventenne ecchimosi in ogni parte del corpo, una grave lesione alla orbita dell ‘occhio destro, ferite profonde al cuoio capelluto, morsi ad un polpaccio: un bollettino medico molto lungo quello stilato dai medici del Pronto Soccorso del S.Maria della Misericordia attorno. Oltre a queste gravi lesioni i medici sono stati impegnati ad accertare una violenza sessuale, anche con prelievi ematologici effettuati dai medici della Struttura di ostetricia e ginecologia. La ragazza, che si trova ricoverata nella Clinica i Otorinolaringoiatra, dovrà essere sottoposta, quando le sue condizioni fisiche glielo permetteranno ad un intervento chirurgico per il trauma all’orbita dell’occhio. La prognosi e’ di 30 giorni. L’ intervento degli operatori del 118 e’ avvenuta su chiamata di alcuni vicini di casa del palazzo in cui e’ avvenuto il fatto, lungo la strada che da Perugia conduce a Ponte Felcino. Contemporaneamente sul posto e’ intervenuta una pattuglia dei Carabinieri che ha seguito l’ autoambulanza. La ragazza ai medici avrebbe riferito di conoscere la persona che si e’ resa responsabile della grave violenza. Sul fatto stanno effettuando le indagini i Carabinieri che hanno già ‘ stilato un primo rapporto per la Procura della Repubblica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*