Venti vittime sul lavoro dall’inizio dell’anno, 4 in più rispetto al 2017

 
Chiama o scrivi in redazione


Venti vittime sul lavoro dall'inizio dell'anno, 4 in più rispetto al 2017

Venti vittime sul lavoro dall’inizio dell’anno, 4 in più rispetto al 2017 Il lavoro continua a uccidere in Umbria. E’ quanto riporta oggi il Corriere dell’Umbria. Le morti bianche in Umbria, dall’inizio di 2018, sono state venti, quattro in più rispetto al 2017. Con un 67 per cento di decessi a fronte di un dato italiano che certifica una crescita del 4,5 per cento. L’umbria è ben oltre la media nazionale sul fronte delle malattie professionali. Si è passati delle 1.404 del 2017 alle 1532 del 2018 per una percentuale che si attesta sul +9,1 per cento.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*