Ubriaco importuna i clienti di un locale, denunciato, il bilancio delle attività dei Carabinieri di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Ubriaco importuna i clienti di un locale, denunciato, il bilancio delle attività dei Carabinieri di Perugia

Ubriaco importuna i clienti di un esercizio commerciale. E così un uomo di 44 anni di origini marocchine, residente a Perugia, già noto alle forze dell’ordine è stato denunciato in stato di libertà per le ipotesi di reato di resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Ad effettuare l’operazione, lo scorso 7 giugno, i militari della Stazione di Ponte Pattoli, coadiuvati dal personale della Stazione di Ponte San Giovanni, dopo la segnalazione della proprietaria del locale. L’uomo, durante le operazioni di identificazione, ha iniziato ad assumere un atteggiamento molto aggressivo, opponendo resistenza e insultando i Carabinieri. Il servizio rientra nell’ambito dei controlli effettuati nel Capoluogo perugino e del suo hinterland al contrasto degli episodi di criminalità.

Tra le tante attività rientra anche quella effettuata dai Carabinieri di Ponte San Giovanni e relativa all’arresto di una 30enne cittadina nigeriana, residente a Perugia, anch’ella già nota alle forze dell’ordine, in esecuzione dell’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Sorveglianza di Palermo, dovendo espiare la pena di anni 2 di per il reato di possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi. La donna aveva prodotto un suo documento per richiedere la protezione internazionale. L’arrestata, espletate le formalità di rito, è stata portata nella sua abitazione, in regime di detenzione domiciliare, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

E poi ancora i militari della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Perugia, hanno localizzato ed arrestato, un ragazzo di nazionalità tedesca, di 31 anni, residente a Perugia, già noto ai Carabinieri, in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Il provvedimento restrittivo scaturisce a seguito delle violazioni alle prescrizioni impostegli dalla misura degli arresti domiciliari cui era sottoposto per il reato di ricettazione. L’arrestato è stato condotto presso il carcere di Capanne, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*