Thyssen, udienza in Cassazione, presidio famiglie in piazza

ThyssenKruppROMA – E’ iniziata l’udienza in Cassazione per il processo sul rogo avvenuto il 6 dicembre 2007 nello stabilimento torinese della Thyssenkrupp, in cui persero la vita 7 operai. I familiari delle vittime sono riuniti da ieri in presidio davanti al Palazzaccio, esponendo striscioni con le foto dei loro cari e cartelli con su scritto “Giustizia”.

Nell’aula magna della Suprema Corte, dove si svolgono tutte le udienze davanti alle sezioni unite penali, sono presenti anche numerosi studenti di giurisprudenza. Relatore della causa e’ il giudice Rocco Blaiotta.

Il collegio delle sezioni unite, presieduto dal primo presidente Giorgio Santacroce, dovra’
decidere se confermare o meno la sentenza emessa dalla Corte d’assise d’appello di Torino il 28 febbraio del 2013: i giudici di secondo grado condannarono tutti gli imputati – 6 alti dirigenti della Thyssen, tra cui l’ex ad Harald Espenhahn – diminuendo pero’ notevolmente le pene che erano state inflitte
loro in primo grado, derubricando il reato da omicidio volontario con dolo eventuale a omicidio colposo. Il verdetto e’ atteso per stasera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*