TERNI, POLIZIA ARRESTA CROATA, DENUNCIATO MINORE

QUESTURA TERNI

QUESTURA TERNIE’ stato un ragazzo di 17 anni a chiamare la Volante ieri pomeriggio; era solo in casa, un appartamento in un condominio di via Gramsci, quando ha sentito dei rumori sul pianerottolo. Dallo spioncino ha visto due persone, un uomo e una donna che armeggiavano con una scheda di plastica e altri arnesi all’altezza della serratura del portoncino blindato. L’uomo che cercava di inserire la scheda per sbloccare lo scrocco e la donna che dava delle spallate al portone.

Non si è fatto prendere dal panico, ma ha chiamato il 113. Due pattuglie della Volante, che si trovavano in zona per l’intensificazione dei servizi di controllo, soprattutto nei quartieri residenziali, disposta dal Questore di Terni, il dr. Carmine Belfiore, attività mirata al contrasto dei reati predatori, sono arrivate immediatamente sul posto, mentre il ragazzo rimasto al telefono con l’operatore, ha bloccato la serratura dall’interno. I due, avendo realizzato che la casa non era vuota, hanno tentato la fuga, ma non sono riusciti ad arrivare nemmeno al portone, gli agenti li hanno fermati sulle scale.

Di nazionalità croata, la donna, 24 anni, è risultata incensurata, mentre il complice, connazionale di 17 anni, ha decine di precedenti per furti in appartamento. Non sono stati in grado di dare spiegazioni sulla loro presenza a Terni, ma si pensa che siano arrivati in treno da Roma. Nelle tasche avevano schede di plastica ritagliate da bottiglie di prodotti per l’igiene personale e della casa. La ragazza è stata arrestata e si trova nelle celle di sicurezza della Questura a disposizione del Pubblico Ministero Elisabetta Massini, in attesa della direttissima che avrà luogo nella giornata di oggi, mentre il ragazzo affidato ad un comunità locale, ha fatto perdere le sue tracce, lasciando la struttura ieri notte.

La prontezza mostrata dal ragazzo che ha chiesto l’aiuto della Polizia sta a dimostrare ulteriormente che la collaborazione tra i cittadini e le Forze dell’Ordine è fondamentale nella lotta alla criminalità, soprattutto nei casi di furti in appartamento, quando la tempestiva segnalazione della presenza di persone estranee al condominio, permette alla Polizia, in questo caso all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico diretto dal dr. Giuseppe Taschetti, di intervenire prima che venga commesso il reato.

 

 

Sempre nell’ambito dell’attività di controllo del territorio, ieri sera, una pattuglia della Volante ha fermato, in un quartiere residenziale, un cittadino appartenente all’ex – Jugoslavia, di 25 anni di età. Privo di documenti, è stato denunciato per il reato di clandestinità e messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per le pratiche relative all’espulsione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*