TERNI, OPERAZIONE “COFFEE HURTS”, CONVALIDATI DIECI ARRESTI

PON SICUREZZA MINISTERO DEGLI INTERNI

Sono stati tutti convalidati gli arresti del 22 novembre scorso effettuati dalla 3° Sezione della Squadra Mobile ternana nell’ambito dell’operazione “Coffee hurts”. Il Giudice per le Indagini Preliminari, Pierluigi Panariello, ha ritenuto che “ricorrevano i presupposti oggettivi e soggettivi, in punto di diritto, di tutti i reati contestati” e che sussistevano nei confronti degli indagati le esigenze cautelari, sia per il pericolo di fuga, che per la reiterazione dei reati. Sette membri della banda rimangono in carcere, tra cui la donna e i quattro clandestini, mentre sono stati concessi gli arresti domiciliari agli altri tre, uno dei quali ha figli minori.

 

Nel frattempo, vengono riconosciuti i gioielli e gli oggetti recuperati nell’operazione da moltissimi cittadini ternani, che copia della denuncia di patito furto alla mano, vengono in questura dopo aver visionato il sito web della Polizia di Stato alla pagina degli oggetti rubati. Il gran numero di persone arrivato in questi giorni negli uffici della Squadra Mobile ha permesso di accertare che i furti commessi dagli indagati sono stati molti di più di quelli contestati nel provvedimento restrittivo ed alcune vittime hanno individuato fra gli arrestati gli autori dei furti che hanno subito. Non appena verrà disposto il dissequestro, gli oggetti verranno restituiti ai legittimi proprietari.

 

Per visionare le foto della merce recuperata, è possibile andare sul sito della Polizia di Stato alla pagina web: http://questure.poliziadistato.it/bacheca/ e seguire il percorso: ricerca- recuperati – categoria – gioielli-preziosi/abbigliamento/HI-FI-elettronica/orologi – provincia – Terni – cerca, oppure recarsi all’Ufficio URP – Relazioni con il Pubblico della Questura in via Antiochia, 12.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*