TERNI, ESTORSIONE, UN ARRESTATO E DUE DENUNCIATI

Estorsione
Estorsione
Estorsione

(umbriajournal.com) TERNI – “Ti bruceremo il locale se non paghi”; quando la proprietaria di un esercizio pubblico del centro ha capito che quelle persone facevano sul serio, si è rivolta alla Polizia e, tre giorni fa, gli agenti della 3° Sezione della Squadra Mobile hanno avviato le indagini che hanno portato ieri all’arresto di un 19enne campano e alla denuncia del patrigno di 38 anni campano e della compagna ternana, minorenne, per estorsione.

I fatti: la donna ha riferito agli agenti che il suo compagno e la figlia di lui avevano contratto un debito di 100 euro con un giovane spacciatore. Il ragazzo, sapendo che i due lavorano con la donna, titolare di un esercizio pubblico, pretendeva da lei il pagamento della cifra, che nel frattempo era però lievitata a 800 euro. La donna si era rifiutata di pagare e da lì le minacce. D’accordo con la Polizia, ha accettato di incontrare l’estorsore e ieri si è presentata all’appuntamento con le banconote che erano state però prima fotocopiate dagli agenti. Il ragazzo si è presentato all’appuntamento con la sua compagna, una ragazza ternana di 17 anni, madre di una bimba di due mesi. Appena presi i soldi, è stato fermato dagli agenti e arrestato.

Nel corso delle indagini, è emerso che anche il patrigno del giovane aveva avuto un ruolo decisivo nel piano criminoso ed è stato perciò denunciato, come la minore, che nonostante fosse presente allo scambio, non è stata arrestata proprio perché madre da appena due mesi. Per il ragazzo è scattata anche la denuncia per spaccio di sostanze stupefacenti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*