Spacciatore sorpreso nel sonno dai Carabinieri

carabinieir_pg_esterno (3)PERUGIA – Non si ferma l’attività di contrasto al crimine da parte dei militari della Compagnia di Perugia che nelle ultime ore hanno tratto in arresto un 19enne marocchino, pregiudicato e senza fissa dimora, per spaccio di sostanze stupefacenti, e deferito in stato di libertà un 34enne rumeno per inosservanza di un provvedimento emesso dal Questore di Perugia.

I protagonisti anche questa volta sono i militari dell’Aliquota Radiomobile, i quali nella giornata di ieri, impegnati in un servizio perlustrativo finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere, transitando a bordo dell’autovettura di servizio, notavano uscire dal portone di un’abitazione di Via della Ferrovia un giovane straniero che riconoscevano per avere numerosi precedenti penali. Pertanto procedevano al controllo del fermato, all’esito del quale gli operanti verificavano che lo stesso, identificato in un 34enne pluripregiudicato di origine rumena, era destinatario di un recente provvedimento di divieto di ritorno nel comune di Perugia per tre anni ed era stato contestualmente emesso a suo carico anche il divieto di dimora nel territorio del capoluogo umbro.

Lo straniero veniva perciò deferito in stato di libertà per l’inosservanza del provvedimento dell’Autorità.
Successivamente gli operanti completavano gli accertamenti estendendoli anche all’abitazione in uso al denunciato dalla quale era uscito poco prima.
Entrati all’interno dell’appartamento, i carabinieri sorprendevano nella camera da letto una persona di chiare origini nordafricane che stava riposando tranquillamente, ma che, alla vista delle divise, balzava velocemente in piedi e tentava di fuggire al controllo dei militari. Bloccato nell’immediatezza veniva identificato in un 19enne marocchino già con diversi precedenti di polizia.

La perquisizione sullo straniero ed estesa poi sull’intera abitazione dava esito positivo. Infatti nella camera da letto in cui riposava il giovane marocchino i militari rinvenivano varie stecche di stupefacente, di tipo hashish, per un peso complessivo di 30grammi circa, di talché provvedevano all’arresto dello straniero per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Lo stupefacente, invece, conservato all’interno di involucri di plastica ed occultato dal malvivente dietro ad un televisore e tra i cuscini del divano veniva sequestrato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*