Polizia Postale e delle Comunicazioni torna “tra i banchi” di scuola

 
Chiama o scrivi in redazione


Polizia Postale e delle Comunicazioni torna “tra i banchi” di scuola

Polizia Postale e delle Comunicazioni torna “tra i banchi” di scuola

La Polizia Postale e delle Comunicazioni torna “tra i banchi” di scuola per incontrare i ragazzi delle scuole Umbre e questa volta, per motivi di pandemia da Covid-19 lo fa, nel rigoroso rispetto di tutte le norme in materia di sicurezza, prevenzione e gestione dell’emergenza, utilizzando un ambiente che fa parte della natura del lavoro che svolge: la rete, in modalità DAD-Didattica A Distanza.

L’attività di prevenzione e formazione della Polizia Postale rivolta alle scuole rientra nelle acquis del progetto “Una vita da social”, in sinergia con l’Ufficio Scolastico Regionale e pone la lente di ingrandimento sulle insidie del web come adescamenti, cessione di immagini “apparentemente” innocenti, giochi di società e di ruolo e qualsivoglia altra attività quotidiana di “connessione” con amici, fidanzati e più in generale con la “vita reale”.

In questo periodo di vulnerabilità, la Polizia di Stato mantenendo l’impegno preso con i ragazzi, gli insegnati ed i genitori nell’attività formativa inerente alle molteplici ed innovative minacce della rete ha incontrato gli studenti della Scuola Secondaria di I grado Leonardo da Vinci di Perugia e la Scuola Secondaria di I Grado con l’Istituto Comprensivo Perugia 7 di Lacugnano (PG).

Altissimo il livello di partecipazione dei giovani studenti e dei loro insegnanti che hanno condiviso con gli specialisti del cyber crime della Polizia di Stato ogni dubbio riguardo le insidie della rete.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*