Più vigili e meno parcheggiatori abusivi blitz CasaPound al mercato di Bastia

Più vigili e meno parcheggiatori abusivi blitz CasaPound al mercato di Bastia

Più vigili e meno parcheggiatori abusivi blitz CasaPound al mercato di Bastia

“Piu vigili, meno parcheggiatori” questo il messaggio di CasaPound che I molti frequentatori del mercato settimanale di Bastia Umbra, hanno trovato, sin dalle prime ore del mattino, nel parcheggio di Via Salvatore Allende. ” È da tempo che monitoriamo la situazione a seguito delle numerose segnalazioni di cittadini e residenti riguardo alla presenza dei parcheggiatori abusivi lungo Via Allende”. Lo spiega in una nota Federica Rascelli, responsabile di CasaPound Bastia Umbra.

Ne abbiamo contati fino a sei

Questo slideshow richiede JavaScript.

“Ne abbiamo contati fino a sei – prosegue Rascelli – per poco piu di cinquanta posti auto, senza considerare quelli che occupano I parcheggi privati dei condomini che si affacciano sulla via e che spesso vengono allontanati dagli stessi residenti. Donne sole e anziani sono quelli che maggiormente subiscono le le richieste insistenti di un obolo da parte dei parcheggiatori, spesso ai limiti della molestia”.

Leggi anche – Manifesti di CasaPound strappati a Bastia Umbra nel giorno della Marcia

“Ci chiediamo per quale motivo – prosegue la responsabile di CasaPound – il regolamento di Polizia Urbana, recentemente rinnovato e approvato dal Consiglio Comunale, nonche’ il  non trovi applicazione. Nello specifico ci riferiamo al  paragrafo dell’articolo 26, relativo all’accattonaggio, dove viene espressamente fatto divieto di porsi in aiuto ai conducenti, tenendo occupati stalli o dando indicazioni su disponibilita’ di spazi, a fronte di compenso di qualsiasi natura”.

Chiediamo un presidio prolungato nel tempo

“Qualora non sussistessero I presupposti per l’applicazione del regolamento – conclude Federica Rascelli – chiediamo un presidio prolungato nel tempo, almeno nelle ore di maggior affluenza, del parcheggio al fine di dissuadere l’arrivo e la permanenza degli abusivi”. (casapound)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*