Picchia alla testa un romeno, marocchino denunciato

questura-terniTERNI – I fatti sono avvenuti il 1 maggio, dopo le 11 di sera, quando tre romeni seduti su una panchina di Piazza della Pace, a bere birra, vedono passare una bella ragazza e si lasciano sfuggire dei commenti. Poco dopo, la ragazza ritorna insieme al fidanzato, e dopo un primo scambio di battute, si passa alle mani: i romeni diranno poi che il marocchino brandiva una bottiglia di birra rotta, il marocchino dirà che la bottiglia l’aveva tolta dalle mani al romeno, di certo c’è che il marocchino – praticante di arti marziali – colpisce con un calcio un romeno alla testa, lasciandolo a terra esanime e fugge via con la ragazza.

La Polizia arriva subito sul luogo dell’aggressione e dopo aver chiamato il 118, inizia a raccogliere le prime testimonianze: i romeni non conoscono né il marocchino, né la fidanzata, ma riescono comunque a fornirne una descrizione.

Immediate le indagini della 2° Sezione della Squadra Mobile, che in breve riesce ad individuare una ragazza italiana, di 17 anni, fidanzata con un cittadino marocchino, residente proprio in Piazza della Pace.

Regolare in Italia,19 anni d’età con precedenti specifici per lesioni, è stato riconosciuto dai testimoni, ieri mattina è stato portato in questura dove è stato denunciato per lesioni aggravate e porto abusivo d’arma (la bottiglia rotta).

Il romeno, 29 anni, anch’egli residente a Terni, si trova tuttora ricoverato in prognosi riservata al Santa Maria.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*