Perugino si schianta con il deltaplano sulla parete rocciosa nel Gargano

Sigillo, precipita con il deltaplano, tedesco salvato dai carabinieri forestali

DELTAPLANO SCHIANTATOl mondo dell’esercito italiano e del Ministero della Difesa è in lutto da oggi pomeriggio – 22 aprile – dopo la scomparsa di Mario Luppa, 57enne, paracadutista e grande esperto di volo oltre che più volte inviato in missioni all’estero. Il militare, residente a Perugia ma originario di Fabriano in provincia di Ancona, è rimasto vittima proprio della sua passione per il volo: è precipitato a causa di alcune correnti d’aria “improvvise e incontrollabili” sul Gargano, Lo schianto è avvenuto nel comune di Rignano Garganico nella contrada La Croce, una zona piuttosto impervia e tale da permettere la pratica del volo libero. Luppa era un grande esperto sia deltaplano che di paracadutismo: si esibiva in voli acrobatici con una pattuglia di amici. Il 57enne perugino è stato scaraventato da una folata di vento contro una parete artificiale pochi minuti dopo il suo lancio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*