PERUGIA, MUSICA E SCHIAMAZZI NEL CUORE DELLA NOTTE, DENUNCIATO UN RAGAZZO

Polizia
Polizia
Polizia

(umbriajournal.com) PERUGIA – Le prime chiamate al 113 sono arrivate quando era da poco passata l’una del mattino. Diversi residenti si lamentavano del fatto che, in occasione di una festa cui partecipavano alcune decine di ragazzi, giungessero dai giardini del rettorato schiamazzi prolungati e musica a tutto volume. Così, le Volanti hanno raggiunto la zona ed hanno trovato una cinquantina di giovani, molti dei quali chiaramente in preda ai fumi dell’alcool, che cantavano e ballavano.

Per evitare un intervento troppo brusco, che avrebbe potuto scaldare gli animi, gli agenti hanno individuato il deejay, spiegandogli, che, vista l’ora, era il caso di abbassare il volume della musica. Il ragazzo, seppur dopo qualche resistenza, ha accettato, ma immediatamente i poliziotti hanno dovuto fare i conti con la reazione scomposta di un altro ragazzo. Infatti, E.M., anno 1987, ha immediatamente inveito contro gli agenti, insultandoli pesantemente e minacciando di picchiarli se non se ne fossero andati.

Visto il suo palese stato d’ebbrezza, i poliziotti hanno tentato di calmarlo e di farlo desistere da un tale atteggiamento, rappresentandogli le conseguenze in cui egli sarebbe altrimenti incorso. Tuttavia, E.M., che nel frattempo, a causa della sua scarsa lucidità, era persino caduto in terra, ha continuato a minacciare gli agenti che lo aiutavano a rialzarsi, arrivando a colpirne uno con una manata al volto. A questo punto, le Volanti lo hanno condotto in Questura e denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*