PERUGIA, MINACCE E SMS INGIURIOSI, STALKER 42ENNE ARRESTATO

Stalker arrestato ad Assisi, ha aggredito vittima nonostante divieti di avvicinarla
Stalker
Stalker
Stalker

(umbriajournal.com) PERUGIA – La Polizia, ha arrestato un uomo che, non accettando la fine del suo matrimonio, aveva cominciato a perseguitare l’ex moglie. Sms osceni ed ingiuriosi, appostamenti, minacce telefoniche nei confronti sia della donna sia del nuovo compagno.

L’uomo non si curava minimamente delle ripercussioni che un tale comportamento avrebbe avuto sulla serenità del suo figlio di 6 anni. La ex, terrorizzata e al contempo preoccupata per il bambino, non solo aveva più volte cambiato il proprio numero di cellulare, ma aveva anche formalizzato numerose denunce nei confronti dell’ex marito.

Quest’ultimo però aumentava progressivamente la gravità delle offese e delle minacce. Gli ultimi episodi sono emblematici. Infatti, nella serata del 7 febbraio la donna si era recata in Questura per presentare l’ennesima denuncia, riferendo che l’ex marito si era appena recato a casa sua, nella zona della Pallotta. L’uomo aveva bussato alla porta e inveito furiosamente contro di lei e contro il compagno, minacciandoli di spaccargli la testa.

Non contento, nella giornata del 9 febbraio, l’uomo, dopo aver effettuato un ulteriore “giro” sottocasa della donna ha telefonato a casa dell’ex moglie , dove ha risposto il bambino. Non curante che al di là della cornetta c’ era suo figlio ha cominciato ad insultare pesantemente la donna con frasi oscene e a minacciare il compagno di lei.

La madre, insospettita dalla lunghezza della telefonata e dall’anomalo comportamento del bambino, che appariva profondamente turbato, ha attivaola funzione viva voce e ha registrato tutte le frasi pronunciate dall’uomo,per poi chiamare la Polizia. Gli agenti intervenuti, avuta contezza dell’accaduto e riscontrate le numerose denunce già presentate nei confronti dell’uomo, si sono subito portati a casa sua e lo hanno arrestato per atti persecutori nei confronti della ex moglie. L’uomo attenderà nella sua cella di Capanne le decisioni del G.I.P. .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*