PERUGIA, LA SQUADRA MOBILE NEI “COVI” DEGLI SPACCIATORI

Arresto
Polizia Perugia
Polizia Perugia

(umbriajournal.com) PERUGIA – Continuano, nel Centro Storico,  i servizi di controllo straordinario del territorio disposti dal Questore Nicolò D’Angelo. Nella mattinata gli Agenti  della Squadra Mobile, con l’ausilio delle Volanti, hanno ispezionato alcuni appartamenti in uso a cittadini stranieri: l’obiettivo era il rintraccio di alcuni clandestini che, per sottrarsi ai controlli,  avevano recentemente evitato di frequentare le “zone calde” della città.

 

In un appartamento di Via Snella, sono stati individuati quattro cittadini tunisini  che, essendo privi di permesso di soggiorno, sono stati condotti in Questura ;  “visitati” dagli agenti altri tre “covi” ove avevano trovato rifugio da connazionali alcuni delinquenti abituali .

Complessivamente sono stati condotti in questura otto cittadini tunisini; al termine degli accertamenti due sono stati sottoposti a provvedimento di espulsione e dovranno lasciare il territorio nazionale entro sette giorni .

 

Per i quattro clandestini più pericolosi, è stato disposto il trattenimento  in un C.I.E.:  pertanto  due “storici spacciatori“ B.A. del ’93, B. S. del ‘82, l’autore di alcuni “scippi di collanine“, Z.M.  diciannovenne,  da poco uscito dal Carcere e B.A. del ’85, il protagonista della rissa avvenuta in Via Bartolo la notte di Hallowen, hanno lasciato nel primo pomeriggio la città per raggiungere, con una nutrita scorta di poliziotti, in serata un C.I.E. del Sud Italia; saranno rimpatriati nei prossimi giorni .

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*