ORVIETO: UNA STRANA APNEA NOTTURNA SI PORTA VIA UNA CREATURA DI 18 MESI

Furgone e auto si scontrano, grave donna, in auto una bimba di 7 anni

ambulanza1(umbriajournal.com) ORVIETO – Non c’è stato nulla da fare. Il destino crudele si è portato via, nel sonno, un piccolo angelo di 18 mesi. Il tentativo disperato di rianimazione operato dai sanitari del 118, intervenuti sul posto, non ha avuto alcun esito. La disgrazia è successa ad Orvieto nell’abitazione di una giovane coppia.

Il piccolo è stato trovato esanime nella culla. I genitori non hanno avuto modo di accorgersi di nulla, tanto improvviso e tempestivo è stato il decesso.  All’origine della terribile disgrazia ci sarebbe stata una grave e rarissima malformazione congenita di cui il piccolo avrebbe sofferto fin dalla nascita.

Un problema serio che aveva provocato apprensione nella famiglia fin dal momento in cui era stato diagnosticato e che si è portato via questa piccola anima, durante la notte, mentre tutti dormivano.

Genitori straziati al tragico risveglio quando si sono accorti che il cuore del bambino non aveva retto a quella che pare essere stata un’apnea notturna. Un dolore che ha sconvolto l’intera comunità, che ora si è stretta attorno ai genitori. Domani pomeriggio, alle 15, saranno celebrate in Duomo le esequie del piccolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*