OMICIDIO PERUGIA: INTERROGATO DA PM PADRE ACCUSATO DELITTO

Valerio e Riccardo Menenti

menentiVALERIOeRICCARDO(UJ.com3.0) PERUGIA – E’ stata “una lunga ricostruzione dei fatti secondo la sua versione”. Lo ha detto l’avvocato Luca Patalini, legale di Riccardo Menenti, all’uscita dell’interrogatorio che si e’ svolto oggi all’interno del carcere di Capanne. Menenti, 54 anni, era stato arrestato insieme al figlio Valerio per l’omicidio di Alessandro Polizzi, avvenuto nella notte tra il 25 e il 26 marzo in un appartamento del capoluogo umbro. Era stato lo stesso Menenti a chiedere di essere sentito dal pm Antonella Duchini. Il legale non e’ voluto scendere nel dettaglio delle dichiarazioni rese, puntualizzando solo che il suo assistito ha fornito “elementi sulla posizione del figlio”. Secondo l’accusa, Riccardo Menenti sarebbe l’esecutore materiale dell’omicidio, di cui Valerio sarebbe mandante. Finora, entrambi si sono detti estranei ai fatti, ma a carico del 54enne sono emersi elementi che lo collocano sulla scena del crimine, come tracce ematiche sulla pistola e sulle scale della palazzina dove e’ avvenuto il delitto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*