Morte Filippo Limini, sarà processo per tutti gli indagati

 
Chiama o scrivi in redazione


Morte Filippo Limini, sarà processo per tutti gli indagati

I nove indagati bastioli e spoletini, coinvolti nella rissa di Ferragosto scoppiata fuori da un locale di Bastia Umbra lo scorso ferragosto, dove perse la vita Filippo Limini, andranno a processo. La prima data dinanzi alla Corte d’Assise del tribunale di Perugia è stata fissata al prossimo 10 marzo.

© Protetto da Copyright DMCA

Due degli indagati dovranno rispondere anche di omicidio preterintenzionale. Uno avrebbe sferrato un pugno in testa a Limini facendolo cadere e una volta a terra sarebbe stato colpito con calci al volto da un altro. Poi la vettura con a bordo il gruppo di bastioli, nel tentativo di scappare, investì la vittima in retromarcia per due volte. Per il conducente e il passeggero, oltre alla rissa, l’accusa contestata è quella di omicidio colposo.

I Carabinieri di Assisi a poche ore dalla morte del giovane, ne arrestarono tre, poi finiti ai domiciliari. Il ’quarto uomo’ fu invece bloccato il 2 settembre al confine tra Austria e Germania. Un altro ragazzo fu rintracciato a gennaio: colui che avrebbe colpito con una chiave inglese la Opel Corsa. L’accusa di rissa è stata contestata anche ad altri 4 giovani del gruppo spoletino.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*