Maxi risarcimento, il virologo Crisanti chiede 435 mila euro all’Unipg

 
Chiama o scrivi in redazione


Centro Genomica, lettera aperta Professor Andrea Crisanti

Maxi risarcimento, il virologo Crisanti chiede 435 mila euro all’Unipg

Andrea Crisanti, il virologo anti Covid, ha chiesto 435 mila euro di danni all’Università di Perugia. Lo riporta oggi il Corriere dell’Umbria in un articolo a firma di Alessandro Antonini. E’ il virologo che ha isolato Vo’, in Veneto, attuando per primo i test a tappeto. Lo studio sul caso è stato pubblicato su Nature.

Nel 2018 si è dimesso volontariamente dall’ateneo di Perugia per approdare all’Università di Padova. Dopo essere andato via dall’Umbria è diventato uno dei principali esperti nella lotta al Covid.

Crisanti – scrive il quotidiano – aveva perso al Tar e vinto al consiglio di Stato per la docenza revocata dallo Studium perugino a  seguito di un presunto doppio incarico poi risultato regolare all’Imperial College di Londra, dove era ordinario di medicina molecolare ancora prima di approdare in Umbria.

Nell’ambito dell’ennesimo ricorso per avere la riattivazione nella docenza emerge che il prof ha presentato una memoria e ha quantificato “la misura del risarcimento richiesto in 400.000 euro, per il danno patito all’immagine ed alla reputazione professionale ed in 35.000 euro per i danni alla salute, morali, esistenziali ed alla vita di relazione”. L’udienza per definire quest’ultimo procedimento è stata fissata a gennaio 2021.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*