Giovane umbro disperso in mare in Puglia, si sono perse le tracce

 
Chiama o scrivi in redazione


Giovane umbro disperso in mare in Puglia, si sono perse le tracce

Un ragazzo di 19 anni della provincia di Perugia, in vacanza in Puglia con la famiglia, non è tornato a riva dopo essere andato a fare il bagno a Scalo di Furno, località di Porto Cesareo nel cuore del Salento. Il giovane stava facendo il bagno insieme al padre e al fratello quando la corrente li ha portati al largo. Il provvidenziale intervento dei bagnini ha salvato il fratello e il papà, mentre del 19 enne si sono perse le tracce. Il mare in burrasca ha ostacolato le operazioni di soccorso.
Sono state schierate imbarcazioni ed elicotteri per individuare il giovane. In acqua si trova anche una squadra di sommozzatori che stanno controllando il fondale dell’area di Porto Cesario. Nella acque fra i lidi Tabù e Le Dune di Porto Cesario sono in servizio i carabinieri, i militari della guardia costiera dell’ufficio di Torre Cesarea e una motovedetta inviata dalla Capitaneria di Gallipoli. Utilizzate anche due idromoto della guardia costiera ausiliaria. In supporto è arrivato anche u elicottero della guardia costiera da Taranto. La madre a riva è stata colta da malore per cui si è reso necessario l’intervento del 118.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*