Droga a Perugia, polizia arresta due tunisini

Effetto Gugliotta, pattuglione dall'acropoli a Sant'Egidio
Controlli Polizia
Controlli Polizia
Controlli Polizia

(umbriajournal.com) PERUGIA – Ieri sera le Volanti hanno fatto irruzione in un appartamento sito in Zona Fontivegge , in quanto era stata segnalata la presenza di un laboratorio , gestito da tunisini, ove si confezionava eroina. All’arrivo degli agenti venivano identificati i padroni di casa, due noti tossicodipendenti perugini; all’interno veniva bloccato, vicino alla finestra del salotto, un giovane maghrebino, M.F., nato in Tunisia nel 1986. Costui, alla vista dei poliziotti, ha gettato dalla finestra due involucri termosaldati, che comunque alcuni degli agenti hanno prontamente recuperato in cortile e sequestrato.

 

Tali involucri contenevano circa 11 grammi di eroina. Nel frattempo, gli altri operatori hanno proceduto al controllo dell’appartamento e ben presto sono stati attirati da alcuni rumori provenienti dalla camera da letto.

Qui hanno trovato, nascosto all’interno di un armadio, un secondo tunisino. Costui ha dapprincipio declinato false generalità, ma, a seguito di un controllo in banca dati, i poliziotti hanno ricostruito la sua vera identità, scoprendo, peraltro, che l’uomo, M.C., anno 1987, era destinatario di un ordine di custodia cautelare in relazione ad un procedimento penale per spaccio. Così, M.C. è stato arrestato e associato al carcere di Capanne, e contestualmente denunciato per false attestazioni sulle proprie generalità. F.M., che invece aveva materialmente tentato di disfarsi dell’eroina, è stato arrestato in flagranza per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e stamane verrà processato per direttissima.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*