Denunciate due studentesse, Polizia contesta furto aggravato

poliziaROMA(umbriajrouanl.com) PERUGIA – Due ragazze “terribili” hanno realizzato, a partire dalla tarda mattinata del 6 maggio, un vero e proprio tour all’interno di un noto centro commerciale perugino, asportando capi di abbigliamento ed altri oggetti da tre diversi negozi. Al terzo furto, però, qualcosa è andato storto, e A.O. e D.D., entrambe del 1990, sono state individuate e fermate. Lo shopping a costo zero era iniziato da un negozio di abbigliamento, dove le due giovani avevano rubato vari vestiti per un valore complessivo di oltre 230 euro. Poi si sono spostate in un altro esercizio commerciale, prelevando due pigiami e un abito per un costo totale di 50 euro. Tutto sarebbe andato liscio se le ragazze, a quel punto, si fossero accontentate. Invece, non ancora appagate, A.O. e D.D. sono entrate in un supermercato e hanno cercato di rubare merce del valore di poco superiore ai 20 euro. Purtroppo per loro, un addetto alla vigilanza le ha notate e ha chiamato il 113. Così, appena oltrepassate le casse, le due giovani hanno trovato ad attenderle gli uomini della Volante. A questo punto, le ragazze hanno ammesso la loro responsabilità e hanno provato ad alleggerire la loro posizione pagando la merce rubata poco prima nei diversi negozi. Questo, comunque, non è bastato ad evitargli una denuncia della Polizia per furto aggravato e continuato in concorso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*