Centro storico di Perugia preso d’assalto anche ieri

 
Chiama o scrivi in redazione


Festa abusiva a Marsciano, una decina sono di Perugia, multe e sanzioni

Centro storico di Perugia preso d’assalto anche ieri

Centro storico di Perugia preso d’assalto anche ieri con la polizia locale che ha chiuso al traffico l’accesso da Largo Cacciatori delle Alpi, dalle 17,15 in poi. Diversi assembramenti e le Forze dell’Ordine sono intervenuti per allontanare i gruppi che si erano formati in diverse parti dell’Acropoli. Assembramenti in Piazza Italia e via Oberdan, a San Francesco al Prato, Porta Sole Piazza Piccinino. Nessuna multa è stata fatta dalla polizia locale sul fronte Covid.

© Protetto da Copyright DMCA

Il Comune di Perugia ha messo in campo, d’accordo con prefettura e questura, controlli a tappetto non solo in centro ma anche nei parchi. Saremo al fianco dei Sindaci per garantire la massima vigilanza sul rispetto delle restrizioni che saranno decise dalla Regione Umbria per contenere la diffusione del virus nei territori della provincia con i più alti tassi di contagio”. Così il Prefetto Gradone a conclusione del vertice con le Forze di Polizia convocato nel pomeriggio di ieri per concordare le linee di indirizzo necessarie in vista dell’auspicata massima intensificazione dell’attività di controllo del territorio che sarà puntualmente pianificata a cura del Questore nell’ambito dell’apposito Tavolo tecnico di coordinamento interforze. Nel corso del vertice il Prefetto Gradone ha rimarcato il prezioso, costante raccordo informativo con la Regione sull’andamento della situazione sanitaria, essenziale per orientare al meglio le attività di controllo che saranno svolte dalle Forze di Polizia e dalle Polizie Municipali. Nella lotta contro il virus – ha sottolineato infine il Prefetto Gradone — resta in ogni caso fondamentale il senso di responsabilità di ciascuno nel mantenere comportamenti improntati al puntuale rispetto delle prescrizioni stabilite dalle competenti Autorità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*