Casapound, case popolari prima agli italiani

Foligno, 13 agosto – “Case popolari prima agli italiani”: così recita lo striscione affisso questa notte da Casapound Italia Foligno in via Roma a seguito della bocciatura della proposta di legge riguardante l’edilizia popolare, che privilegiava nell’assegnazione i cittadini italiani e i residenti da più di 10 anni a Foligno, bocciata inspiegabilmente dalla maggioranza, perché ritenuta “razzista”. “Riteniamo inaudita la decisione presa dall’amministrazione – afferma Saverio Andreani, responsabile cittadino di Casapound – di bocciare una proposta che permetteva ai residenti folignati meno abbienti di partecipare al bando delle case popolari, penalizzando così i propri cittadini e aggravando una situazione di emergenza abitativa già di per se grave; non possiamo che constatare per l’ennesima volta il totale disinteresse dell’amministrazione nei confronti delle fasce più deboli della popolazione. Se di razzismo e atteggiamento discriminatorio si vuole parlare, ci si dovrebbe quindi semmai riferire a quello esercitato dalla maggioranza nei confronti dei folignati meno fortunati”.

“Casapound – conclude Andreani – continuerà la propria raccolta di firme da presentare in consiglio comunale per far sì che la voce dei cittadini venga ascoltata”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*