Bufera giudiziaria su tribunale civile di Spoleto, un altro giudice indagato

Bufera giudiziaria su tribunale civile di Spoleto, un altro giudice indagato

Bufera giudiziaria su tribunale civile di Spoleto, un altro giudice indagato

Un altro giudice, dopo Tommaso Sdogati indagato per corruzione, un altro magistrato, Simone Salcerini, tifernate, è finito nell’inchiesta della procura della Repubblica di Firenze. Non si placa, dunque la bufera, sul tribunale civile di Spoleto e dopo uno di giudici, ne arriva un altro nel registro degli indagati.

Il magistrato è delegato fallimentare del tribunale della Città del Festival dei due mondi, a lui è stato consegnato un avviso a comparire la prossima settimana a Firenze. Lo ricordiamo, su eventuali reati della magistratura dell’Umbria indaga la procura del capoluogo toscano.

E’ il quotidiano La Nazione a parlarne stamani dove si riferisce di una ipotesi di abuso di ufficio in relazione alla nomina dell’avvocato Bertoldi – agli arresti domiciliari insieme alla collega Nicoletta Pompei – come delegato alle vendite che sarebbe arrivata grazi eall’interessamento di Tommaso Sdogati.

La decisione è arrivata a seguito dell’interrogatorio di Sdogati che è stato sospeso per due mesi dalle sue funzioni dal Giudice per le indagini preliminari di Firenze. Questo per i gravi indizi di colpevolezza riguardo alla corruzione in attivi giudiziari e il rischio di reiterazione di reato.

Nei giorni scorsi – riferisce la TGR dell’Umbria – la Procura di Firenze ha acquisito anche l’elenco dei delegati alle vendite immobiliari dove sarebbe stato inserito il compiacente Bertoldi scoprendo che era stato sbarrato un altro nome di un professionista per inserire proprio quello del legale tuderte.

Sostituzione che, secondo l’accusa, sarebbe stata eseguita dal giudice Salcerini.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*