Una “birretta” non fa mai male…uomo va al bar, ma era agli arresti domiciliari

Birra Perugia

Probabilmente il desiderio di passare qualche ora al bar in compagnia degli amici è stato più forte del timore delle conseguenze a cui poteva andare incontro. Un 40enne pregiudicato residente a Città di Castello, sottoposto alla detenzione domiciliare in seguito ad una condanna per stupefacenti, sabato scorso è stato arrestato per evasione da una pattuglia dell’aliquota radiomobile della locale Compagnia Carabinieri.

In verità l’uomo non è nuovo a tale condotta. Poche settimane prima, nel corso di un controllo, sempre i Carabinieri non lo avevano trovato in casa e lo avevano denunciato in stato di libertà.

Sabato pomeriggio la pattuglia ha effettuato l’ennesimo controllo. I familiari hanno comunicato che il detenuto non era in casa. I Carabinieri a questo punto, conoscendo le frequentazioni del soggetto, hanno effettuato alcuni sopralluoghi presso alcuni bar del centro storico.

In uno di essi è stato trovato il 40enne, comodamente seduto ad un tavolino intento a bere una birra. Condotto in caserma è stato arrestato con l’accusa di evasione dalla detenzione domiciliare.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è stato nuovamente condotto presso la sua abitazione in attesa dell’udienza di convalida, che si è svolta lunedì. Il Giudice ha convalidato l’arresto ed ha disposto la misura cautelare degli arresti domiciliari in attesa del processo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*