Assaltano, devastano e rubano nella sede della EcB a Bevagna

Assaltano, devastano e rubano nella sede della EcB

Assaltano, devastano e rubano nella sede della EcB a Bevagna

“Hanno distrutto e vandalizzato tutto ciò che non sono riusciti a portare via o era per loro di poca importanza. Hanno rubato il boiler facendo allagate tutto il magazzino. Nella sede hanno distrutto il portone con serratura blindata, hanno portato via attrezzi. Ma cosa più grave ed importante hanno rubato delle nostre divise, che ancora devo quantificare”. E’ l’appello di Liana Badiali, presidente dell’associazione EcB (Emergenza calamità Bevagna).

La EcB è un’associazione privata di Protezione civile che opera in supporto al Comune di Bevagna, attiva da 27 anni. “Da un paio d’anni, poco prima dell’inizio della pandemia – spiega Liana -, il Comune ci ha messo a disposizione, in comodato d’uso per 10 anni, due casette che erano ridotte in condizioni pessime. In questi due anni, piano piano e con le sole nostre forze morali, fisiche ed economiche, ce le siamo completamente ristrutturate sia fuori che dentro, investendo circa 10 mila euro. L’obiettivo era quello di ricavare una nuova sede per la nostra associazione di volontari”.

Ed infine conclude: “Questa è un’altra grande botta al nostro gruppo che era già in difficoltà dopo i furti precedenti. Se questo significa metterci alla prova ok, ma vi assicuro che non è facile”.
Badiali Liana orgogliosamente presidente dell’associazione ECB

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*