Arrestati spacciatori, tre italiani e un egiziano, Polizia di Terni

operazione-antidroga-terniTERNI – Tre italiani e un egiziano, tutti giovani e incensurati sono stati arrestati ieri dalla Squadra Mobile ternana a conclusione di una brillante operazione di Polizia coordinata dagli Ispettori della IV Sezione Antidroga Ruggero Isernia e Piero Lupi; nell’operazione, sono stati sequestrati 12,3 chilogrammi di marijuana, 50 grammi di cocaina, 6 bilancini di precisione e 4.000 euro in contanti.
L’attività investigativa, concretizzatasi in questi ultimi giorni, è partita in realtà alcuni mesi fa, da quando cioè gli investigatori hanno avuto sentore che oltre ai soggetti noti, cioè le solite persone dedicate allo spaccio, ci dovessero per forza essere altri individui, completamente avulsi dal contesto criminale, ad espletare questo tipo di attività, attività che peraltro non conosce crisi.

I sospetti e le sensazioni degli agenti hanno iniziato a prendere forma quando alcuni giorni fa, è stato notato un movimento di giovani davanti alla stazione ferroviaria; in particolare, gli agenti hanno individuato un ragazzo che si spostava continuamente tra la stazione, la sua abitazione, la cantina e un pub, tutto situato nei pressi. L’atteggiamento del ragazzo era quello tipico dello spacciatore: rapidi contatti con giovani, spostamenti veloci verso casa e ritorno sul posto, quasi sempre accompagnato da una ragazza, un nord-africano e un altro giovane.

I movimenti dei quattro, risultati essere un operaio ternano di 33 anni, la sua fidanzata, studentessa ternana di 19 anni, un altro ternano, disoccupato di 25 anni, e un egiziano di 23 anni, regolare a Terni, commesso in un negozio di frutta e verdura, sono stati seguiti da vicino e proprio nello scorso fine settimana gli agenti hanno notato un’attività particolarmente frenetica del 33enne, che raccoglieva soldi da un gran numero di giovani, anche giovanissimi, ragazzi e ragazze, nelle vie del centro, nei luoghi deputati della movida.

La provata esperienza e l’indiscusso acume investigativo degli agenti, li hanno portati a ritenere, che il ragazzo stesse raccogliendo dei debiti in sospeso per poi andare a comprare della nuova merce. La notte tra sabato e domenica, gli agenti l’hanno passata appostati sotto casa del giovane e quando la mattina l’hanno visto uscire verso le 9, passare a prendere la fidanzata, l’amico e incontrarsi con l’egiziano a bordo della sua auto, hanno capito di aver avuto ragione. Hanno seguito le due auto fino al casello di Orte dell’A1 e poi si sono posizionati lungo la via del ritorno, tra Magliano Sabina, Orte e il Raccordo verso Terni.

Tra le dinamiche del trasporto, gli agenti avevano ipotizzato una possibile staffetta tra le due auto o una di scorta all’altra, e così è stato: alle 18:00, le due auto sono state viste di ritorno al Casello di Orte e non appena entrate in provincia di Terni sono state fermate. Nella prima, è stato trovato un borsone di tela vuoto, che emanava un fortissimo odore di sostanza stupefacente e nel bagagliaio della seconda tre borsoni in tela con all’interno 11 pacchi di forma cilindrica, sigillati con scotch da imballaggi, contenenti 12 chilogrammi di marijuana.

Le perquisizioni sono state estese alle abitazioni dei quattro, dove sono stati trovati altri 3 etti di marijuana, 50 grammi di cocaina, 6 bilancini di precisione, tutto il materiale per confezionare le dosi e 4.000 euro in contanti. Il valore della droga sequestrata, al netto dell’acquisto è di 13.000 euro; rivenduta, avrebbe fruttato oltre 130.000.

Su disposizione del Pubblico Ministero Elisabetta Massini, sono stati arrestati e portati al carcere di vocabolo Sabbione; agli agenti hanno dichiarato di non fare assolutamente uso di sostanze stupefacenti e di non fumare nemmeno le sigarette, si sono anche dichiarati contrari all’uso di droghe, hanno detto di “fornire unicamente un servizio alla comunità”, data la forte richiesta. Il 33enne ha anche aggiunto che pensava di lasciare il lavoro per dedicarsi totalmente a questo tipo di attività, ormai consolidata e sicuramente più redditizia e meno faticosa.

httpv://youtu.be/Xeu__fOLPRE

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*