Armato di mattone e cacciavite aggredisce i carabinieri, arrestato, di nuovo

Armato di mattone e cacciavite aggredisce i carabinieri, arrestato, di nuovo

Armato di mattone e cacciavite aggredisce i carabinieri, arrestato, di nuovo

I Carabinieri della Stazione di Scheggia ieri hanno arrestato un cittadino marocchino (E.A.A.) residente a Costacciaro (PG), per il reato di resistenza aggravata a pubblico ufficiale. Una pattuglia dei Carabinieri di Scheggia interveniva in Fossato di Vico (PG), poiché era stato segnalato un cittadino straniero che minacciava alcune persone per questioni di vicinato. Giunti sul posto individuavano il cittadino straniero, che teneva in una mano un mattone e nell’altra un cacciavite.

Lo straniero alla vista degli operanti inveiva contro di loro con frasi minatorie e nel contempo minacciava di lanciare il mattone contro la vettura di servizio. Il repentino intervento dei militari, condotto con estrema difficoltà, poiché il soggetto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, opponeva fattiva resistenza colpendo entrambi i Carabinieri con alcuni calci, permetteva di bloccarlo in tempo e disarmarlo evitando che la situazione potesse degenerare con pericolo per i presenti.

L’arrestato è persona già nota agli operanti,in quanto più volte contravvenzionato per ubriachezza molesta a seguito di richieste d’intervento da parte di cittadini della zona perché creava disturbo, nonché perché ai primi giorni del mese di luglio veniva denunciato per essersi rifiutato di sottoporsi agli accertamenti con etilometro a seguito di controllo alla circolazione stradale. L’arrestato veniva trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Gubbio in attesa del giudizio direttissimo. (Dal comando provinciale dei Carabinieri di Perugia)

Commenta per primo

Rispondi