Albanese sorpreso a spacciare cocaina, arrestato dai carabinieri

carabinieriUn albanese di 22 anni è stato sorpreso ieri dai carabinieri dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Perugia mentre cedeva una dose di cocaina ad un cliente. Nel pomeriggio di ieri, dopo diverse ore di osservazione e pedinamento dello straniero, i carabinieri fermavano in via Settevalli, nei pressi di un bar, un giovane albanese, già noto agli operanti quale spacciatore di cocaina. Infatti il malvivente, uscito poco prima dalla propria abitazione, raggiungeva a piedi un bar nelle vicinanze e, dopo aver consumato qualcosa, si metteva ad attendere fuori dal locale il suo cliente.

Giungeva dopo qualche minuto un’auto con a bordo un ragazzo. L’albanese, dopo essersi avvicinato all’auto sopraggiunta, effettuava un rapido passamano con il conducente del mezzo per poi allontanarsi in fretta a piedi lungo una strada di aperta campagna.

I militari a quel punto intervenivano bloccando l’uomo prima ancora che egli, accortosi di essere seguito dai militari, potesse disfarsi di un qualcosa che celava nella tasca destra del giubbino. Impedito ogni suo movimento, il malvivente veniva perquisito sul posto dai carabinieri che trovavano addosso all’uomo un involucro di cellophane bianco contenente 1 grammo di sostanza stupefacente di tipo cocaina.
Oltre alla sostanza stupefacente lo straniero veniva trovato in possesso di una consistente somma di denaro, circa 2.900 euro, provento di spaccio, che custodiva nella tasca dei pantaloni e nel portafogli.

All’esito della perquisizione personale i militari effettuavano la perquisizione all’interno del domicilio dell’uomo, la quale dava esito positivo. Infatti all’interno del monolocale in uso allo spacciatore sono state trovate le caratteristiche tracce della preparazione e del confezionamento della droga. Ritagli circolari di buste sono stati recuperati dall’interno della pattumiera, mentre sopra il mobile della cucina vi erano buste in cellophane ancora integre da utilizzare per la preparazione di nuove dosi. Per il 22enne albanese sono scattate immediatamente le manette ai polsi, mentre lo stupefacente, i soldi e il materiale da confezionamento è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’A.G. procedente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*