Accuse al Papa, il giornalista Antonio Socci si dimette, non è più direttore della Scuola di giornalismo di Perugia

 
Chiama o scrivi in redazione


Accuse al Papa, il giornalista Antonio Socci si dimette

da Gianfranco Ricci
Da oggi il giornalista Antonio Socci non è più direttore della Scuola di giornalismo di Perugia. Ha presentato le dimissioni anche conseguentemente – si suppone – alle sue durissime espressioni (scritte su un quotidiano) nei confronti di Papa Francesco, espressioni  così  aspre anche sul piano personale che l’Ordine dei giornalisti della Toscana (al quale Socci è iscritto) si era subito rivolto al Consiglio di disciplina territoriale chiedendo di valutare l’aspetto deontologico della ‘’uscita giornalistica’’.

Uscita che, peraltro,  era l’ennesima, di una serie di attacchi personali al Pontefice, stavolta addirittura  definito ‘’traditore’’ e ‘’anticristo’’.

In questi giorni questa particolare sortita aveva scatenato una serie di polemici commenti. Nel contesto di un’autentica bufera mediatica, Socci aveva cercato di attenuare la crudezza delle contestazioni chiedendo ‘’scusa’’. Ma ormai lui stesso, non solo come giornalista, ma anche come rappresentante della Rai all’interno della Scuola perugina, ha ritenuto di non poter protrarre il delicato incarico direzionale. In sua vece, ad interim, è stato nominato Scipione Rossi, responsabile del Centro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*