VOLLEY SIR capolista ma adesso niente cali di concentrazione

<p>(UJ.com) BASTIA UMBRA - Non si è ancora spento l’eco della splendida vittoria della Sir Safety Bastia sabato scorso in quel di Cortona. Un successo pieno e meritato che ha portato i ragazzi del presidente Sirci solitari in vetta alla classifica del girone B di B1. Una partita tatticamente perfetta, una prestazione convincente sotto il profilo tecnico, un match interpretato benissimo dal punto di vista caratteriale. Insomma, la squadra cresce di settimana in settimana e certamente la momentanea leadership è un fattore importante per affrontare con convinzione e serenità il proseguo del cammino.</p>
<p>I Block Devils si sono ritrovati stamane in sala pesi per cominciare l’attività in vista del confronto casalingo di sabato sera con il Castelfidardo. Facce sorridenti e felici, ma in tutti la consapevolezza di essere solo alla settima di campionato con ancora tre quarti di stagione da disputare. Rovinelli, tecnico bianconero, conosce alla perfezione le insidie di un torneo difficile come la B1 e certamente terrà alta la tensione all’interno del gruppo. Il programma di allenamenti prevede il consueto susseguirsi di sedute tecniche ed atletiche alle quali dovrebbero prendere parte tutti gli effettivi bianconeri, usciti da Cortona in buone condizioni fisiche. Tornando al match di sabato scorso, il centrale della Sir Sergio Sabatini spiega perché i bianconeri hanno avuto la meglio sulla forte compagine toscana.</p>
<p>“A Cortona – dice il posto tre di Petrignano – siamo scesi in campo determinati e convinti dei nostri mezzi. In partite del genere le motivazioni sono facili da trovare ed anche il fatto di giocare in un palazzetto pieno di tifosi ci ha aiutato in tal senso. Credo che quella di Cortona sia stata la nostra miglior prestazione stagionale. Abbiamo giocato bene come squadra, aiutandoci l’un l’altro e riuscendo così ad esaltare le nostre individualità al cospetto di una squadra fino a quel momento imbattuta. I nostri fondamentali di punta, cioè il servizio e l’attacco, hanno fatto la differenza, anche se devo dire che in ogni reparto siamo stati positivi.</p>
<p>Quello che è certo è che una vittoria del genere aiuta ad aumentare le nostre certezze in campo”. Ma Sabatini, elogiata giustamente la squadra per la prova fornita, ci tiene a precisare come la stagione sia ancora lunghissima. “Sarebbe un errore imperdonabile abbassare, anche inconsciamente, la guardia solo perché ora ci troviamo in vetta alla classifica. Il campionato è appena iniziato, la strada da percorrere è lunghissima e piena di difficoltà e noi abbiamo intenzione di arrivare in fondo. Perciò adesso la cosa più importante è continuare a lavorare bene e proficuamente in palestra, cercando di affrontare una gara alla volta per trarne il massimo. In questo senso mi aspetto una prestazione convincente sabato contro Castelfidardo, proprio perché i marchigiani sono una squadra che, se cali un attimo in concentrazione e determinazione, ti mettono sotto. Direi che sarà un bel test per verificare il nostro livello di tensione agonistica. E poi sono tre punti importanti nella stessa maniera di quelli che erano in palio a Cortona ed abbiamo la ferma intenzione di portarli a casa”.</p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*