VOLLEY B2 F - TIE-BREAK DA RECORD PER LA EDILIZIA PASSERI BASTIA

<p>post <span style="color: #000000;"><b>C. Pappone</b></span> <a target="_blank" title="Scrivi a Cristina Pappone" href="mailto:%20papponecristina@gmail.com">@</a> (UJ.com) BASTIA UMBRA – Nessuno alla Edilizia Passeri Bastia si augura di giocare cinque set, ma se capita la vittoria è garantita. Tanto per consolidare il primato di più set giocati, ben 85 sino ad oggi, le ‘costruttrici’ bastiole sono state <b>impegnate </b>in un'altra battaglia che si è risolta al tie-break, l’ottavo della stagione, e anche in questa occasione sono arrivate al fischio finale col sorriso. Nessuna avversaria del girone è rimasta in campo così tanto, ma è soprattutto la rarità del buon risultato nel set decisivo che balza all’occhio degli addetti ai lavori. A cadere questa volta sotto i colpi delle umbre è stata la Ghizzani <b>Castelfiorentino</b>, che così come all’andata ha dovuto cedere il passo al termine di un autentico combattimento a fuoco. Lo staff tecnico formato da Ricci e Papini ha optato per l’inserimento di Malucelli da opposta, spostando Mezzasoma in zona-quattro, una strategia studiata per sopperire alla defezione di Miccadei che invece è stata recuperata in extremis, e che è tornata utile per tamponare l’assenza di capitan Rita Uccellani per indisposizione.</p>
<p> </p>
<p>L’avvio di partita è equilibrato, Bastia va avanti con il muro di Bucciarelli che segna il 4-5, si registra poi l’allungo imperioso di Mezzasoma che aumenta il vantaggio (6-10), Malucelli (cinque punti nel set d’apertura) tira a tutto braccio ma le <b>toscane </b>iniziano un recupero che porta la firma di Cappelli e rovesciano (16-13), Lorio imperversa a rete e rimette in asse ma sul 20 pari due errori consecutivi pregiudicano il set. Al cambio di campo il copione è simile (8-7), Bastia si stacca sfruttando l’attacco di Miccadei (11-13), solita reazione di Cappelli, coadiuvata stavolta da Sgherri che, insieme a decisioni arbitrali discutibili, inverte il punteggio (18-16), <b> Miccadei </b>non si da per vinta e sorpassa mentre Mezzasoma con un ace fa segnare il 20-22, è proprio Mezzasoma a spingere verso la parità. Il terzo parziale in bilico sino all’8-9, da qui in poi Bastia Umbra spegne la luce e Castelfiorentino ne approfitta per scavare il solco, la girandola di sostituzioni operata dalle ospiti serve solo a far riposare le titolari.</p>
<p> </p>
<p>La quarta frazione però comincia male (7-2), il margine <b>sostanzialmente </b>si mantiene sino al 12-8, poi comincia la rimonta della Edilizia Passeri che si concretizza col sorpasso (13-14), Cerbella si distingue e allarga la forbice, mentre Mezzasoma rimanda il verdetto. Senza storia il <b>tie-break,</b> un film già visto con Bastia che parte forte (2-5), la fase centrale è dominata largamente dalle bastiole con Malucelli che torna a graffiare (4-10), bisogna attende poco perché la fast di Lorio faccia scorrere i titoli di coda. Bella partita giocate con carattere e grinta, ora due partite in casa di seguito che risulteranno decisive per il prosieguo della stagione.</p>
<p> </p>
<hr />
<p><span style="color: #800000;"><b>GHIZZANI CASTELFIORENTINO – EDILIZIA PASSERI BASTIA = 2-3 </b>(25-21, 21-25, 25-14, 18-25, 7-15) CASTELFIORENTINO: Cappelli S. 17, Sgherri 14, Sodini 10, Nelli 8, Antonini 7, Rovini 3, Pieraccini (L), Dei 1, Vighi 1, Cappelli A., Cecconi. N.E. – Lari. All. Luciano Mancini e Roberto Scalabrini. BASTIA: Mezzasoma 22, Lorio 17, Miccadei 14, Cerbella 10, Malucelli 10, Bucciarelli 5, Gagliardi (L1), Uccellani G. 1, Segoloni 1, Crisanti, Fongo. N.E. - Troffa (L2). All. Gian Luca Ricci ed Alessandro Papini. Arbitri: Christian Gianaroli e Gianluca D’Agosta. </span></p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*