VINITALY - MERITO ALLA QUALITA’ INNOVATIVA DI CANTINA NOVELLI

<p>(UJ.com) PERUGIA - Vinitaly premia la Qualità di Cantina Novelli attribuendovi l’esclusivo premio ''Gran Medaglia Cangrande''. Il riconoscimento è stato assegnato ieri pomeriggio a Stefano Novelli dal Vicepresidente di Vinitaly, su segnalazione dell'assessore uscente all'Agricoltura della Regione Umbria Carlo <b>Liviantoni</b>. Assegnato al produttore che si è distinto per le eccellenze prodotte nella sua regione, il premio quest’anno ha voluto dare risalto al lavoro di ricerca e sviluppo che Cantina Novelli dedica alla viticoltura umbra. Stefano Novelli è alla guida dell’azienda dal 2006 ed in soli 3 anni ha saputo ridare slancio all'enologia della zona, con la riscoperta di vitigni autoctoni regionali antichissimi.</p>
<p> </p>
<p>Questa giovane azienda infatti si è distinta per la capacità di recuperare una parte significativa del patrimonio vinicolo umbro, grazie anche alla valorizzazione del vitigno Trebbiano Spoletino, che rischiava di essere abbandonato e invece si è riaffermato con una produzione di successo anche a livello internazionale. A sottolineare questo importante risultato è lo stesso Stefano Novelli, presidente dell’azienda umbra: “L'interpretazione moderna e con tecniche enologiche e <b>agronomiche</b> innovative ci hanno consentito di far tornare in auge vitigni come il Trebbiano Spoletino, il Pecorino e il Sagrantino, versione spumante che proprio in questi giorni torna dalla Francia dopo una lunga sosta sui lieviti. Ringraziamo l'assessore Liviantoni per la scelta e la segnalazione fatta a Verona Fiere che ha poi colto il senso delle novità introdotte da Cantina Novelli, consegnandoci il prestigioso premio.</p>
<p> </p>
<p>Colgo l’occasione per sottolineare che questo riconoscimento premia non solo il nostro lavoro, ma anche quello delle persone che hanno lavorato insieme a noi per portare l’Umbria ad essere un punto di riferimento a livello internazionale" Le motivazioni del riconoscimento di Vinitaly, istituito nel 1973, sono legate ai meriti imprenditoriali dell'azienda, per la costante attenzione alla qualità del prodotto, per la selezione delle uve e per la comunicazione delle loro <b>produzioni</b>. Manifestando la soddisfazione per il lavoro svolto finora, Stefano Novelli ricorda che l’impegno di questa azienda è in continua evoluzione, presentando anche a Vinitaly alcuni nuovi progetti. Dopo il successo del Trebbiano Spoletino, Cantina Novelli infatti ha deciso di fare riscoprire la versione “umbra” del Pecorino, vitigno autoctono divenuto un vero e proprio fenomeno nell’Abruzzo e nelle Marche, ma che affonda le sue radici nella Valnerina, in Umbria.</p>
<p><b><br /></b></p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/FE/articoli/lavoro-lettera-aperta-del-presidente-della-ceu-mon.html" target="_self">- LAVORO: LETTERA DI MONS. VINCENZO PAGLIA SUL RIPOSO DOMENICALE</a></b></p>
<p><b><a href="http://www.umbriajournal.com/MediaCenter/FE/articoli/vinitaly-limportante-e-lavorare-insieme-.html" target="_self">- VINITALY - “L’IMPORTANTE È LAVORARE INSIEME” </a></b></p>
<p> </p>
<p> </p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*