UGL, NESSUN LICENZIAMENTO IN ARIADSL

<p>post <b>M. Zingales</b> UJcom2.0 <a target="_blank" title="Scrivi a Morena Zingales" href="mailto:morenazingales@gmail.com"><b>@</b></a> (UJ.com) PERUGIA - “Segnali positivi giungono dai vertici di Ariadsl, l'azienda impegnata in una profonda ristrutturazione produttiva e commerciale sotto la guida dei nuovi soci. La società nata a San Martino in Campo non subirà neanche un licenziamento e tutti gli stipendi verranno <b>correttamente</b> pagati a fine mese” dichiara il segretario confederale generale dell’Ugl dell’Umbria, Enzo Gaudiosi, dopo l’incontro di ieri (martedì 27 luglio) tra i dirigenti aziendali e i rappresentanti sindacali dell’Unione Generale del Lavoro.</p>
<p> </p>
<p>“L'incontro richiesto dall’Ugl è stato utile per verificare le problematiche e chiarire alcune ipotesi di rilancio. L'azienda – continua Gaudiosi - ci ha spiegato nel dettaglio il piano industriale che prevede investimenti e un notevole impegno sul piano commerciale. Con l’ingresso dei nuovi soci l’impresa vuole dare spazio alla <b>crescita</b> aziendale e per fare questo intende trovare canali commerciali ottimali. Un settore di primaria importanza, quello del marketing, per la ridefinizione degli obiettivi d’impresa.</p>
<p> </p>
<p>Ariadsl sta esplorando nuove strategie che possano garantire uno sviluppo a lungo termine. Un piano di ristrutturazione articolato sia sotto il profilo organizzativo sia sotto il profilo economico. Saranno ottimizzate anche le risorse umane rendendo efficienti in modo continuativo coloro che vorranno <b>mantenere</b> l'impiego. I siti aziendali in Umbria resteranno a pieno organico. E’ stata inoltre confermata l’apertura di una sede a Milano che avverrà senza pregiudicare quelle umbre e gli attuali livelli occupazionali. Un importante passo avanti in ottica futura che lascia ben sperare sulla volontà dei vertici di puntare sullo sviluppo del polo umbro.</p>
<p> </p>
<p>La proprietà ha garantito di credere nel rilancio dell’azienda dove presto si partirà con una nuova rete di vendita commerciale, senza nascondere però i problemi legati alla scarsa liquidità attualmente a disposizione. Una <b>situazione</b> critica ma non allarmante che richiede un continuo monitoraggio per affrontare le tematiche emerse che preoccupano i lavoratori. Le relazioni sindacali con l’Ugl dunque proseguiranno ed è già in calendario un prossimo incontro a settembre”.</p>
<p> </p>
<p> </p>
<p><b><a target="_self" href="http://www.umbriajournal.com/mediacenter/FE/articoli/economia-vademecum-unioncamere-per-nuove-norme-sul.html">- ECONOMIA - VADEMECUM UNIONCAMERE PER NUOVE NORME SUL COMMERCIO E PRODUZIONE DEL VINO</a></b></p>

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*